La gestione della temperatura nelle abitazioni e il rispetto dell’ambiente
L

La striscia disallineata

Benessere degli animali. Questa “certificazione volontaria”inganna il consumatore e danneggia l’allevatore onesto

Due Ministri, Speranza e Patuanelli: una promessa tradita. Il Coordinamento unitario delle Associazioni animaliste, compresa Legambiente, Confconsumatori e Ciwf...

Pubble, al via la nuova video-rubrica: “Il volto del mondo è il risultato dei complotti della storia”

Pubble l'imbannabile, seguitissima vignettista di satira che si occupa di politica e società utilizzando i social network per comunicare...

Mantenere la giusta temperatura in casa nelle diverse stagioni è fondamentale non solo per una questione di risparmio energetico e rispetto dell’ambiente ma anche per motivi di salute. L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia come temperatura ideale negli ambienti interni quella che si aggira intorno ai 20 gradi.

Ma come fare ad avere una temperatura ottimale nelle nostre case senza impattare troppo sull’ambiente? Tanto in inverno quanto in estate ci sono una serie di accorgimenti da mettere in atto per evitare di disperdere il calore nelle stagioni più fredde e mantenere la casa più fresca in quelle calde.

I consigli per non disperdere il calore ed evitare sprechi in inverno

Riscaldare la casa durante l’inverno è ovviamente indispensabile ma causa un enorme dispendio di risorse e provoca ingenti quantità di emissioni inquinanti. Fortunatamente ci sono opzioni come per esempio le caldaie a condensazione che sono molto performanti e permettono di conseguenza di limitare al minimo i consumi, dando una mano all’ambiente ma anche al portafogli. Infatti, così diminuiscono anche i costi della caldaia in bolletta, come si capisce da alcuni approfondimenti, e la spesa per la gestione del gas diventa più sostenibile.

Tra gli aspetti da considerare per riuscire a mantenere la casa calda evitando sprechi, c’è al primo posto la capacità di isolamento termico degli infissi. Avere finestre e porte isolanti, infatti, permette di limitare di molto la dispersione termica nei mesi più freddi. Una buona abitudine è anche essere organizzati per limitare al minimo la fuoriuscita del calore, per esempio arieggiando casa per pochi minuti nelle ore più calde della giornata, tenendo le tende chiuse per mantenere il calore e tenendo chiuse le porte delle varie stanze. Infatti, se si passa la maggior parte del tempo in una sola stanza della casa, così facendo si scalderà più in fretta e rimarrà alla giusta temperatura. Ultimo consiglio ma non meno importante: tenere sempre i caloriferi liberi da tutto evitando di riempirli di panni da asciugare. Infatti se vengono coperti non rilasciano il giusto calore e alla lunga si riduce di molto la loro capacità di riscaldare.

Come mantenere la casa al fresco d’estate senza l’aria condizionata

Anche per l’estate ci sono consigli da seguire per stare al fresco in casa anche senza ricorrere all’aria condizionata, che non solo fa male all’ambiente ma anche al portafoglio e alla salute. Non tutti sanno che per non fare entrare l’eccessivo calore bisogna tenere le finestre e le persiane di casa sempre chiuse e ovviamente chi ha le tapparelle deve tenerle abbassate durante il giorno. In questa maniera l’aria più calda e umida non entra all’interno e la casa rimane più fresca, di notte e al mattino presto invece è meglio tenere le finestre aperte per far circolare l’aria più mite.

Un altro accorgimento che non conoscono in tanti è di spegnere la maggior parte dei dispositivi elettronici non indispensabili, che solitamente si surriscaldano e rilasciano il calore in casa, oltre a risparmiare corrente elettrica perciò si elimina una grande fonte di calore inutile. Per lo stesso motivo è meglio utilizzare il meno possibile altre fonti di calore come il forno, cercando di cucinare il meno possibile.

A ben vedere è possibile avere una temperatura accettabile nelle case senza dover pesare eccessivamente sulla salute del pianeta.

FLASH

Le ultime

La conservazione della natura è donna: eletta la nuova presidentessa IUCN

I  componenti dell'Assemblea dell'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN),  hanno eletto Razan Khalifa Al Mubarak nuova presidentessa...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.