Anche quest’anno la Dieta Mediterranea è la migliore al mondo, altro che Nustriscore
A

La striscia

Per il quinto anno consecutivo la classifica di U.S. News & World Report riconosce la Dieta Mediterranea come il miglior regime alimentare da seguire a livello internazionale. Un’ulteriore conferma che si tratta della dieta più sana e in grado di contrastare diverse malattie garantendo così un’elevata aspettativa di vita. I regimi alimentari presi in considerazione per stilare la graduatoria sono in tutto 40. “La Dieta Mediterranea, riconosciuta dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità – ricorda il Sottosegretario alle politiche Agricole Gianmarco Centinaio – è equilibrata e flessibile, la più facile da seguire, la migliore per contrastare il diabete oltre che per garantire la salute del cuore”. Il sottosegretario evidenzia inoltre come la Dieta Mediterranea sia arrivata davanti alla dieta Dash che punta a contrastare l’ipertensione e alla flexitarian diet che incoraggia a preferire un regime vegetariano pur ammettendo un consumo moderato di carne. “Tutte e tre queste diete – fa notare Centinaio – riducono o eliminano del tutto i cibi processati preferendo loro alimenti freschi quali frutta, verdura, legumi, cereali integrali e semi. È la miglior risposta a quanti in Ue stanno provando a far passare un sistema di etichettatura come il Nutriscore che promuove cibi processati bocciando invece prodotti come l’olio d’oliva, tra i simboli della Dieta Mediterranea, giudicata per l’ennesima volta la migliore al mondo”.

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.