Distrutto da Vaia, ora riapre il sentiero della Val Canzoi
D

La striscia

Indagine Altroconsumo, veicoli condivisi la tendenza in spostamenti urbani

(Adnkronos) - Sebbene l’Italia resti uno dei Paesi con un tasso di motorizzazione tra i più alti d’Europa...

Spazio, Nasa alla riscossa con Starliner

(Adnkronos) - La NASA è pronta per il test della capsula spaziale Starliner. Lo hanno annunciato alcuni funzionari...

Più fiori per la salvaguardia delle api e dell’ambiente

(Adnkronos) - Difendere l'ambiente e tutelare la biodiversità attraverso l'ecologia integrale. In occasione della Giornata mondiale delle api...

Contro il cancro anche la fibra ottica

(Adnkronos) - Usare la fibra ottica per lottare contro il cancro. E’ l’idea dietro il dispositivo sviluppato dal...

Harry e Megan, anniversario con telecamere

(Adnkronos) - Harry e Megan festeggiano oggi il loro quarto anniversario di matrimonio. Secondo le tradizioni Usa, dopo...

La Val Canzoi, valle dolomitica in provincia di Belluno, è stata duramente colpita dalla tempesta Vaia, che ne ha compromesso la viabilità, danneggiato i boschi e i sentieri escursionistici. Gli interventi di recupero della rete sentieristica sono già partiti nei mesi scorsi, ad esempio con la giornata ecologica realizzata dalla Protezione Civile e finanziata dal Parco Nazionale e con gli interventi eseguiti dalle associazioni di volontariato con contributo del comune. Ma tra gli itinerari turistici danneggiati c’è anche l’anello della Val Canzoi: uno dei sentieri natura realizzati negli anni scorsi dal Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

L’itinerario consente di compiere il periplo del lago di La Stua e di conoscere la natura di una delle principali valli del Parco, grazie a 10 pannelli informativi che illustrano i principali aspetti geologici, floristici e faunistici dell’area attraversata dal sentiero. Gran parte del sentiero che si snoda lungo la sinistra orografica del torrente Caorame è stato gravemente danneggiato dalla tempesta Vaia che ne aveva precluso il transito. Nel tratto da Case Bernardi alla diga vi è stato un primo intervento della protezione civile che ha permesso la riapertura parziale del percorso mentre il tratto tra la diga e la località Casole è chiuso al pubblico in quanto l’intervento per la sistemazione richiedeva risorse ingenti.

Per ripristinare il percorso è stato stipulato un accordo di collaborazione tra il Parco Nazionale e il comune di Cesiomaggiore, per realizzare interventi di taglio e allontanamento delle piante schiantate, messa in sicurezza del tracciato, risezionamento dei tratti con sezione ridotta, ripristino delle protezioni in legno e della segnaletica. Nel tratto completamente distrutto dalla furia di Vaia il vecchio percorso sarà sostituito da un nuovo tracciato. L’importo complessivo dei lavori è di 40.000 euro, 35.000 a carico del Parco e 5.000 a carico del Comune di Cesiomaggiore, che curerà anche l’affidamento e l’esecuzione dei lavori.

“Questo accordo – ha dichiarato il Presidente del Parco, Ennio Vigne – consente di rendere nuovamente fruibile un percorso di grande interesse naturalistico e turistico, in una valle che costituisce uno dei più noti e frequentati accessi all’area protetta. Ringrazio l’amministrazione di Cesiomaggiore per la disponibilità a collaborare con il Parco; sono convinto che, per garantire un’ottimale gestione e manutenzione dei nostri territori, sia necessario investire sempre di più in azioni sinergiche tra pubbliche amministrazioni, che ci permettono di utilizzare al meglio le risorse a nostra disposizione”. “La collaborazione tra enti – ha dichiarato il Sindaco di Cesiomaggiore, Carlo Zanella – si rivela ancora una volta di fondamentale importanza. Questa convenzione permetterà, unendo le forze, di riconsegnare alle centinaia di turisti, escursionisti, amanti della natura, famiglie e anche sportivi un percorso di rara bellezza che, pur rimanendo nel fondovalle, porta a scoprire angoli naturali di enorme pregio. 

FLASH

Le ultime

Massimo Mariotti riconfermato presidente di Serit

L’assemblea dei soci ha nominato il 6 maggio il nuovo consiglio di amministrazione di Serit, società che gestisce il...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.