Csel, solo 12% dei comuni accede al fondo di 50 mln per piccoli enti svantaggiati
C

La striscia

(Adnkronos) – Il 30 marzo è stato ripartito un fondo da 50 milioni di euro, istituito dalla legge di bilancio 2022. Le risorse sono state ripartite tra il 12% dei comuni italiani. Si tratta di 1.011 amministrazioni, divise tra 17 regioni e 61 province, e il cui reddito medio è 9.046 euro. E’ quanto emerge dal dossier ‘Risorse piccoli comuni svantaggiati’ del Centro studi enti locali, realizzato per l’Adnkronos, basato sui dati diffusi dal Viminale. Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta sono le uniche 3 regioni italiane completamente prive di piccoli comuni inseriti in questo elenco di amministrazioni svantaggiate e vittime di spopolamento. Ma, in generale, la concentrazione di questi comuni è molto disomogenea sul territorio nazionale: l’87% dei comuni coinvolti si trova nelle regioni del Mezzogiorno (883), il 9% al Centro (96) e solo il 3% nel Nord Italia (32). 

FLASH

Le ultime

È stato un buon campionato per il Verona?

In questo periodo dell’anno si avviano alla conclusione gli anni scolastici e i campionati di calcio, situazioni per cui...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.