Guerra Ucraina-Russia, verso nuove sanzioni Ue
G

La striscia

(Adnkronos) – Guerra Ucraina-Russia, non è escluso che dall’Unione europea arrivino nuove sanzioni per Mosca. Lo si apprende da fonti di Bercy. Quanto al contenuto del nuovo pacchetto, “tutte le opzioni sono sul tavolo”. Anche se le sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina sono un tema “tradizionalmente trattato dai ministri degli Esteri”, è “possibile” che ai ministri delle Finanze dell’Ue che si riuniscono oggi e domani a Lussemburgo per l’Eurogruppo e l’Ecofin venga fatta una “presentazione su sanzioni supplementari” contro Mosca, hanno fatto sapere le fonti di Bercy.  

”E’ la Germania il principale ostacolo all’imposizione di nuove e più dure sanzioni nei confronti della Russia”, ha affermato il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki commentando le elezioni in Ungheria. Dicendo che ”vanno rispettate le elezioni democratiche”, Morawiecki ha affermato che ”l’Ungheria è a favore delle sanzioni”. 

Dal canto suo Emmanuel Macron ha espresso “l’auspicio” che si possa giungere “questa settimana” al blocco completo delle importazioni di petrolio e carbone dalla Russia. Il presidente francese, intervenendo sull’emittente France Inter, ha affermato che ci sono “segnali molto chiari” che a Bucha, la cittadina attorno a Kiev che era stata occupata dalle truppe russe, siano stati commessi “crimini di guerra”. “Non possiamo lasciar perdere. Dobbiamo avere delle sanzioni che dissuadano da ciò che è accaduto lì”, ha detto Macron, che ha offerto all’Ucraina l’assistenza della Francia nell’indagine su quanto accaduto. 

FLASH

Le ultime

È stato un buon campionato per il Verona?

In questo periodo dell’anno si avviano alla conclusione gli anni scolastici e i campionati di calcio, situazioni per cui...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.