Pioggia su mezza Italia, attesa per la primavera: il meteo
P

La striscia

Ucraina, grano bloccato e caro energia. Verso la crisi alimentare globale

(Adnkronos) - Con i porti bloccati e l'export dei cereali al palo (che ora non si sa nemmeno...

Giornata mondiale tartarughe, allarme Enpa: “Sono in pericolo”

(Adnkronos) - Il 23 maggio è la Giornata mondiale delle tartarughe e l'Enpa lancia l'allarme: "Sono in pericolo"....

Il Giro d’Italia della Csr a Lecco, focus sulle filiere di prossimità

(Adnkronos) - Più una filiera è corta, più la sostenibilità diventa concreta. Le piccole e medie realtà locali...

Giornata Europea dei Parchi, obiettivo 30% di territorio protetto

(Adnkronos) - Il 24 maggio si celebra la Giornata Europea dei Parchi promossa da Europarc Federation con lo...

(Adnkronos) – La Primavera è iniziata da due settimane e le temperature faticano a stabilizzarsi su valori miti, gradevoli. Nell’ultimo weekend abbiamo avuto il colpo di coda dell’Iinverno: lo scorso fine settimana sono state infatti registrate nevicate a bassa quota, grandinate e un crollo diffuso delle temperature. L’ultimo sussulto è stato osservato ieri mattina con locali gelate in pianura. 

Adesso è il momento di annunciare l’arrivo del primo vero caldo di Primavera? Quasi, ci aspettiamo soltanto un veloce passaggio freddo per la Domenica delle Palme, in seguito arriverà il volto sereno e a tratti caldo della Primavera: da martedì 12 aprile le correnti si disporranno da Sud, con venti di Scirocco a tratti tesi sul Tirreno. Oltre al vento caldo del nord africa avremo un campo di alta pressione e un bel soleggiamento che contribuiranno a far impennare la colonnina di mercurio.  

La prossima settimana sarà quella del cambio di stagione definitivo: le massime toccheranno diffusamente i 20-25°C e potremo avere i primi 30°C sull’estremo Sud. Un anticipo d’Estate? Diciamo un leggero anticipo, già tra 2 mesi milioni di italiani saranno comunque al mare in vacanza. 

Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.ilmeteo.it, prevede per la prossima settimana i primi pantaloni corti con t-shirt, le prime passeggiate al mare con la crema abbronzante, in alcune regioni farà addirittura un caldo leggermente afoso. Non è la prima volta che ad aprile si verificano fasi calde, questa potrebbe essere significativa soprattutto perché arriverà dopo un mese di marzo freddino ed un inizio di aprile quasi invernale. 

Ma intanto tornano le piogge, abbondanti su più di mezza Italia, in spostamento dalla Sardegna verso il Centro-Sud; sulla Pianura Padana la siccità non è stata sconfitta dal recente maltempo e purtroppo anche questa perturbazione eviterà di ‘annaffiare’ il nord: ci sono delle carenze idriche molto rilevanti, speriamo che nelle prossime settimane un sufficiente apporto di acqua arrivi dalla fusione dell’abbondante neve che è caduta sulle Alpi negli ultimi giorni. 

Tra giovedì e venerdì prevarranno le schiarite. Il weekend delle Palme, da confermare, potrebbe essere più instabile, con un passaggio veloce perturbato tra nord-est e fascia adriatica. Al momento sembra che il fattore dominante del weekend possa essere il vento. 

NEL DETTAGLIO  

Mercoledì 6. Al Nord: soleggiato, nubi in arrivo sull’Emilia Romagna e in Liguria. Al Centro: peggiora dalla Sardegna verso il resto delle regioni con piogge copiose. Al Sud: dapprima soleggiato ovunque, poi peggiora sui settori peninsulari con piogge sparse. 

Giovedì 7. Al Nord: soleggiato salvo nubi in Valle d’Aosta. Al Centro: miglioramento con ampie schiarite. Al Sud: piogge sparse, localmente intense sul Basso Tirreno. 

Venerdì 8. Al nord: soleggiato salvo addensamenti in Valle d’Aosta e sulle Alpi di confine, locali temporali in spostamento dalle Alpi verso le pianure adiacenti. Al Centro: soleggiato. Al Sud: soleggiato. 

Tendenza. Nuovo rapido impulso instabile in arrivo sabato dalla Germania con rovesci in spostamento da Nord-Est verso Centro-Sud lato adriatico: weekend delle Palme ventoso. 

FLASH

Le ultime

Balenottere e capodogli in collisione con le navi: “Limiti di velocità per legge”

Per le balenottere e i capodogli nel Mediterraneo nord-occidentale le collisioni con le navi, note come "ship strikes", sono...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.