Ucraina, Zelensky: “Russia non merita di restare tra Paesi civilizzati”
U

La striscia

(Adnkronos) – ”La Russia non merita di restare tra i Paesi civilizzati” in quanto si sta comportando come ”un impero coloniale che vuole distruggere l’indipendenza e la sovranità di un Paese”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky intervenendo al Parlamento irlandese dicendo che ”i russi stanno distruggendo milioni di ucraini”. Zelensky ha quindi espresso ”gratitudine al governo irlandese e a ciascun irlandese” per ”non essere rimasti neutrali di fronte alla guerra scatenata dalla Russia” e per ”esserci schierati a fianco del popolo ucraino”. Parlando al Parlamento di Dublino, però, il presidente ucraino ha chiesto all’Irlanda di avere una ”maggiore leadership nella coalizione contro la guerra” per poter ”convincere i partner europei a mettere in atto sanzioni più rigide contro la Russia”. E’ necessario, ha proseguito, che ”si fermi la macchina da guerra in rubli”. La Russia, ha aggiunto, ”va tagliata fuori dal sistema finanziario globale”. 

Il presidente Zelensky ha chiesto ieri all’Onu di espellere la Russia dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Il mondo, ha detto, “ha a che fare con uno Stato che sta trasformando il potere di veto in Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nel diritto di uccidere”, riferendosi al diritto della Russia in quanto membro permanente del Consiglio di porre il veto sulle risoluzioni. 

FLASH

Le ultime

Siccità: 9mila ettari già in fumo, agricoltura in ginocchio

L’Italia brucia con oltre 9mila ettari andati in fumo negli ultimi sei mesi, più che raddoppiati nel 2022 rispetto...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.