Oceano Indiano, la strage che compromette la biodiversità
O

La striscia

Indagine Altroconsumo, veicoli condivisi la tendenza in spostamenti urbani

(Adnkronos) - Sebbene l’Italia resti uno dei Paesi con un tasso di motorizzazione tra i più alti d’Europa...

Spazio, Nasa alla riscossa con Starliner

(Adnkronos) - La NASA è pronta per il test della capsula spaziale Starliner. Lo hanno annunciato alcuni funzionari...

Più fiori per la salvaguardia delle api e dell’ambiente

(Adnkronos) - Difendere l'ambiente e tutelare la biodiversità attraverso l'ecologia integrale. In occasione della Giornata mondiale delle api...

Contro il cancro anche la fibra ottica

(Adnkronos) - Usare la fibra ottica per lottare contro il cancro. E’ l’idea dietro il dispositivo sviluppato dal...

Harry e Megan, anniversario con telecamere

(Adnkronos) - Harry e Megan festeggiano oggi il loro quarto anniversario di matrimonio. Secondo le tradizioni Usa, dopo...

(Adnkronos) – Una strage che vede coinvolti grossi esemplari di tartarughe marine, barbaramente uccise e mutilate a colpi di machete, ha avuto luogo sull’isola francese di Mayotte, nell’arcipelago delle Comore, nell’Oceano Indiano. A denunciarlo Sea Shepherd, associazione da anni impegnata nel settore: “Da quando siamo tornati sull’isola, all’inizio di aprile, le macabre scoperte si susseguono” e non si tratta di uccisioni imputabili alla sopravvivenza della popolazione. “Non è assolutamente un bisogno legato al sostentamento, hanno sottolineato i volontari, “le uccisioni alimentano il mercato nero”. Un tragico commercio che sta decimando gli esemplari e che sta mettendo seriamente a repentaglio l’esistenza di una delle specie più importanti per la biodiversità del pianeta. 

FLASH

Le ultime

Massimo Mariotti riconfermato presidente di Serit

L’assemblea dei soci ha nominato il 6 maggio il nuovo consiglio di amministrazione di Serit, società che gestisce il...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.