Ucraina, arcivescovo Kiev: “Deportati quasi 200mila bambini”
U

La striscia

(Adnkronos) – “Oggi vediamo come il nemico stia espellendo in massa i figli e le figlie dell’Ucraina”. Lo denuncia l’arcivescovo di Kiev Sviatoslav Shevchuk nel 64esimo giorno di guerra in Ucraina. “Proprio ieri le fonti ufficiali della parte russa hanno annunciato che la Russia ha cacciato e deportato dall’Ucraina più di mezzo milione di cittadini ucraini. Quasi 200.000 di loro sono i bambini”.  

“L’ultimo giorno, le ultime 24 ore, l’ultima notte per l’Ucraina sono stati difficili. Le regioni di Donetsk, Luhansk e Kherson – dice Shevchuk nel videomessaggio del giorno – subiscono l’occupazione russa. Il nemico bombarda costantemente Mykolaiv e Kharkiv. Ci sono pesanti battaglie nelle regioni di Donetsk, Luhansk, Mykolaiv e nella nostra terra di Zaporizhya. Ma nonostante gli attacchi sempre crescenti del nemico, l’Ucraina resiste! L’Ucraina combatte”. 

FLASH

Le ultime

E’ l’ora dell’ecologia conservatrice

Con l'ascesa di Fratelli d'Italia, cambia anche il paradigma della politica nel governare i temi dell'ambiente. Innovazione, difesa e...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.