Ucraina, Salvini: “Da Mosca a Washington, per la pace andrei ovunque”
U

La striscia

Svelati a Bolzano i riti funerari dell’Età del Bronzo

(Adnkronos) - Scoperto a Bolzano un crematorio risalente all’età del Bronzo (1150-950 ca a.C.). Lo hanno individuato gli...

Sneakers, che tesoro!

(Adnkronos) - Fa proseliti anche in Italia la passione sfrenata per un capo d'abbigliamento solo apparentemente casual: le...

Ikea Italia con AzzeroCO2 riqualifica 3.000mq del Gianicolo

(Adnkronos) - Un progetto di riqualificazione ambientale e paesaggistica di un’area del Colle del Gianicolo di Roma con...

Coripet approva bilancio 2021, turnover di 114 mln di euro

(Adnkronos) - Cresce la quota di mercato, così come i ricavi ed i contributi per i maggiori oneri...

Th Resorts, strutture certificate ed energia 100% green

(Adnkronos) - Th Resorts, marchio turistico italiano nato nel 1977, certifica la sostenibilità di tutte le strutture con...

(Adnkronos) – “Da Mosca a Washington a Pechino a Istanbul, io andrei dovunque”. Così Matteo Salvini, lasciando Palazzo Chigi, dopo l’incontro col premier Mario Draghi a cui, dice, “l’ho ribadito” per essere “nel mio piccolo protagonista” del processo di pace. Con il premier “abbiamo parlato di pace, non abbiamo parlato di armi, di bombe e di guerra ma di come arrivare il prima possibile al cessate il fuoco, alla pace, e io spero che la missione americana del presidente Draghi serva a riavvicinare le parti, perché più avanti si va più morti ci sono, più danni si creano. Quindi non è una questione destra o sinistra di governo o non governo, io credo che la maggior parte degli italiani preghi e voglia la pace e su questo sto mettendo tutto il mio impegno”. “Non capisco la polemica italiana su chi lavora per la pace” aggiunge. 

“E’ chiaro – aggiunge – che se ci fosse un riavvicinamento tra Russia e Stati Uniti sarebbe una buona notizia per tutti. Dunque dopo due mesi e mezzo di guerra e tanti morti, anche per l’interesse nazionale italiano, per salvare famiglie e imprese, prima si arriva al cessate al fuoco meglio è. Non si tratta di essere amici di Tizio o Caio, ma non si può pensare di andare avanti per mesi con una guerra, oggi con la Russia magari domani con la Cina. Non è cosa intelligente. Io tifo per un riavvicinamento fra Stati Uniti e Russia e se fosse l’Italia ad essere protagonista di questo riavvicinamento, per me sarebbe motivo di orgoglio. Se io potessi umilmente servire a questo processo di pace andrei dovunque e incontrerei chiunque, quello che ha detto il Santo Padre che però vale 100 Salvini. L’ho ribadito anche al premier Draghi: nel mio piccolo, se potessi essere protagonista, da Mosca a Washington a Pechino a Istanbul, visto che oggi ho incontrato l’ambasciatore russo, io andrei dovunque. Non capisco la polemica italiana su chi lavora per la pace”, conclude.  

 

FLASH

Le ultime

Balenottere e capodogli in collisione con le navi: “Limiti di velocità per legge”

Per le balenottere e i capodogli nel Mediterraneo nord-occidentale le collisioni con le navi, note come "ship strikes", sono...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.