I pazienti: “Con nuova terapia beta-talassemia più tempo per noi”
I

La striscia

Svelati a Bolzano i riti funerari dell’Età del Bronzo

(Adnkronos) - Scoperto a Bolzano un crematorio risalente all’età del Bronzo (1150-950 ca a.C.). Lo hanno individuato gli...

Sneakers, che tesoro!

(Adnkronos) - Fa proseliti anche in Italia la passione sfrenata per un capo d'abbigliamento solo apparentemente casual: le...

Ikea Italia con AzzeroCO2 riqualifica 3.000mq del Gianicolo

(Adnkronos) - Un progetto di riqualificazione ambientale e paesaggistica di un’area del Colle del Gianicolo di Roma con...

Coripet approva bilancio 2021, turnover di 114 mln di euro

(Adnkronos) - Cresce la quota di mercato, così come i ricavi ed i contributi per i maggiori oneri...

Th Resorts, strutture certificate ed energia 100% green

(Adnkronos) - Th Resorts, marchio turistico italiano nato nel 1977, certifica la sostenibilità di tutte le strutture con...

(Adnkronos) – “Ogni terapia innovativa è importante per il singolo paziente e per il suo benessere. Ad oggi infatti ci sono meno donatori e meno sacche di sangue disponibili. Per questo motivo in alcune regioni del Sud i pazienti devono sottoporsi a trasfusioni anche 3 volte in 25 giorni, una cosa inaccettabile soprattutto dal punto di vista psicologico. Una terapia come il luspatercept permette di risparmiare tempo perché il paziente non deve più recarsi al centro trasfusionale ogni 15-21 giorni, quando va bene, ma ogni 40-45 giorni. Ciò significa migliorare la qualità della vita del paziente che si riappropria del proprio tempo da dedicare a sé stesso, alla famiglia, agli amici e al lavoro”. Così Raffaele Vindigni, presidente United Onlus (Federazione nazionale Associazioni talassemia, drepanocitosi e anemie rare) durante la conferenza stampa di presentazione della nuova cura per la beta-talassemia, evento promosso questa mattina a Roma da Celgene ora parte di Bristol Myers Squibb.  

“Avere più tempo significa avere più stabilità – sottolinea ancora Vindigni – perché realmente possiamo recarci meno presso il centro di cura e dedicarci ad altro. Ma della terapia e quando poterla iniziare deve parlare lo specialista con il paziente. Un altro vantaggio del luspatercept è il risparmio delle sacche di sangue a beneficio di altri pazienti”. 

FLASH

Le ultime

Balenottere e capodogli in collisione con le navi: “Limiti di velocità per legge”

Per le balenottere e i capodogli nel Mediterraneo nord-occidentale le collisioni con le navi, note come "ship strikes", sono...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.