Ucraina, Azov smentisce resa: “Bandiera bianca per evacuazione cittadini”
U

La striscia

Ondate di calore, maggio come luglio e agosto

(Adnkronos) - Ondate di calore sempre più precoci. Lo conferma quello che sta succedendo in questi giorni non...

Il riscaldamento globale nemico del sonno

(Adnkronos) - Il riscaldamento globale ci ruba il sonno. A sostenerlo è una ricerca condotta dall’Università di Copenhagen,...

Dalla genetica i pomodori alla vitamina D

(Adnkronos) - Pomodori modificati geneticamente per diventare fonte vegana di vitamina D. E’ l'obiettivo degli scienziati del John...

Ambiente, Altroconsumo: ‘palloncini per bambini poco sicuri anche per salute’

(Adnkronos) - Immancabili alle feste dei bambini e durante le celebrazioni più liete, i palloncini sono giocattoli che...

Cosmesi naturale, ingredienti fermentati trend dell’estate 2022

(Adnkronos) - Cosmesi naturale: gli ingredienti fermentati sono uno dei trend dell’estate 2022 grazie alla loro capacità di...

(Adnkronos) – Guerra Ucraina-Russia, nessuna resa da acciaieria Azovstal. “In rete circolano notizie sul fatto che i difensori di Mariupol si siano presentati all’esercito russo sventolando bandiera bianca” scrive su Telegram il battaglione Azov, chiarendo così che le bandiere bianche non significano una resa. “Questo perché le bandiere bianche sono utilizzate da entrambi i gruppi per attuare il piano di evacuazione dei civili”.  

“Anche questa volta entrambi i gruppi hanno utilizzato le bandiere bianche per evacuare i cittadini dal territorio dello stabilimento Azovstal”, prosegue la comunicazione del battaglione, sottolineando che “è la quarta volta che si svolge questo procedimento”. 

E’ stato lo stesso presidente ucraino Zelensky a dire che anche oggi prosegue l’evacuazione dei civili, ma anche dei militari, dalla Azovstal di Mariupol, dopo che ieri altri 50 civili, fra cui 11 bambini, sono riusciti a lasciare l’acciaieria assediata grazie a una operazione coordinata dalla Croce rossa e dalle Nazioni Unite. “Auspichiamo che presto possano essere in grado di arrivare in una zona sicura dopo due mesi, sottoterra, di bombardamenti”, ha affermato. “Stiamo lavorando a opzioni diplomatiche per salvare i nostri militari che rimangono nell’Azovastal”, ha quindi aggiunto, citando il “coinvolgimento di influenti mediatori”.
 

FLASH

Le ultime

Balenottere e capodogli in collisione con le navi: “Limiti di velocità per legge”

Per le balenottere e i capodogli nel Mediterraneo nord-occidentale le collisioni con le navi, note come "ship strikes", sono...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.