Juve, Nedved: “Dybala via? Ha fatto richieste altissime”
J

La striscia

Indagine Altroconsumo, veicoli condivisi la tendenza in spostamenti urbani

(Adnkronos) - Sebbene l’Italia resti uno dei Paesi con un tasso di motorizzazione tra i più alti d’Europa...

Spazio, Nasa alla riscossa con Starliner

(Adnkronos) - La NASA è pronta per il test della capsula spaziale Starliner. Lo hanno annunciato alcuni funzionari...

Più fiori per la salvaguardia delle api e dell’ambiente

(Adnkronos) - Difendere l'ambiente e tutelare la biodiversità attraverso l'ecologia integrale. In occasione della Giornata mondiale delle api...

Contro il cancro anche la fibra ottica

(Adnkronos) - Usare la fibra ottica per lottare contro il cancro. E’ l’idea dietro il dispositivo sviluppato dal...

Harry e Megan, anniversario con telecamere

(Adnkronos) - Harry e Megan festeggiano oggi il loro quarto anniversario di matrimonio. Secondo le tradizioni Usa, dopo...

(Adnkronos) – “Dybala ha fatto richieste altissime, giustamente perché è un grande giocatore”. Pavel Nedved, vicepresidente della Juventus, risponde così a Sportmediaset.it alle domande sui motivi del divorzio tra la Juve e Paulo Dybala, libero a parametro zero al termine della stagione dopo il mancato rinnovo del contratto. 

“Dove si è arenata la trattativa per il rinnovo di Dybala? È difficile dire dove si sia arenata. Noi abbiamo valutato il giocatore su tutti gli aspetti, al 100%, sia in campo che fuori dal campo. Lui ha fatto richieste altissime, giustamente perché è un grande giocatore. Noi non ce la siamo sentiti di accettarle e le strade si sono divise. Ma questo non vuol dire che non sia un giocatore valido e forte”, dice Nedved poco prima dell’inizio della finale di Coppa Italia contro l’Inter. 

“Allegri ha scelto una formazione più equilibrata? Può darsi, ma il mister vede chi sta meglio e gioca una finale. Giocare una finale è diverso rispetto al campionato. La Coppa Italia era un obiettivo stagionale? Abbiamo raggiunto la qualificazione in Champions con tranquillità. Siamo contenti anche della finale, ma in futuro vogliamo tornare a vincere e questo è chiaro”, dice Nedved. “Vlahovic sente troppo il peso della maglia o la squadra deve aiutarlo di più? La verità sta nel mezzo. Era partito benissimo, segnando subito ma non è solo il peso della maglia. A Firenze ha fatto tanti gol, ora ci può essere una stanchezza fisica. Lui è presente, per come si allena è giusto che sia in campo in questa finale. Ha tanta voglia e siamo contenti di lui. Il futuro di Chiellini potrebbe essere in dirigenza? Assolutamente sì. È un’icona mondiale. Basta che Giorgio sia felice, siamo aperti a tutto e lasciamo decidere a lui”, aggiunge. 

FLASH

Le ultime

Massimo Mariotti riconfermato presidente di Serit

L’assemblea dei soci ha nominato il 6 maggio il nuovo consiglio di amministrazione di Serit, società che gestisce il...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.