Covid, Omicron 4 e 5 diventano varianti di preoccupazione
C

La striscia

(Adnkronos) – Omicron 4 e 5 diventano varianti Covid di preoccupazione (Voc) in Ue. In data 12 maggio, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie Ecdc ha riclassificato questi due sottolignaggi della variante Omicron di Sars-CoV-2, BA.4 e BA.5, da varianti di interesse a Voc. E’ quanto comunica l’ente europeo nell’ultimo aggiornamento epidemiologico diffuso oggi, citando il Portogallo come esempio dello scenario che sembra prospettarsi.  

BA.4 e BA.5 sono state identificate per la prima volta in Sudafrica, rispettivamente a gennaio e febbraio 2022, e da allora sono diventate le varianti dominanti in quell’area. L’Ecdc evidenzia come entrambi i lignaggi contengano delle mutazioni specifiche nel dominio che lega il recettore della proteina Spike (Rbd) rispetto a Omicron 2 (BA.2). Studi preliminari suggeriscono un cambiamento significativo nelle proprietà antigeniche di BA.4 e BA.5 rispetto a Omicron 1 e 2, soprattutto rispetto a Omicron 1.  

Quello che mostra il Portogallo è che c’è una tendenza all’aumento delle proporzioni delle varianti per BA.5 nelle ultime settimane, accompagnata da un aumento del numero di casi Covid e del tasso di positività ai test. L’Istituto nazionale della salute portoghese ha stimato che BA.5 rappresentava già circa il 37% dei casi positivi all’8 maggio 2022. Il vantaggio di crescita giornaliero stimato per BA.5 rispetto a BA.2 è del 13%, in linea con quello riportato dal Sudafrica. Supponendo tale tasso di crescita, evidenzia l’Ecdc, BA.5 diventerà la variante dominante in Portogallo entro il 22 maggio 2022.  

FLASH

Le ultime

Come vincere di più al blackjack

Stai cercando modi per vincere di più nel gioco del blackjack ma non sei sicuro di cosa stai sbagliando...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.