Ucraina, crimini guerra: “Inchieste su 13mila soldati Russia”
U

La striscia

(Adnkronos) – Saranno processati per crimini di guerra in Ucraina altri 48 soldati russi catturati dalle forze di Kiev, ha reso noto la procuratrice generale, Iryna Venediktova precisando che, ad oggi, sono state aperte inchieste nei confronti di quasi 13mila soldati di Mosca. Il primo processo a carico di Vadim Shishimarin si è concluso con una condanna all’ergastolo per l’uccisione di un civile disarmato di 62 anni.  

Shishimarin, 21 anni, si è dichiarato colpevole dell’uccisione di Oleksandr Shelipov, colpito alla testa nel villaggio di Chupakhivka nella regione di Sumy lo scorso 28 febbraio. Nel corso del processo che si è svolto nel tribunale distrettuale di Kiev, Shishimarin si è scusato con la vedova della vittima, Kateryna Shalipova, dicendole che riconosceva la sua colpa e chiedendole di perdonarlo. ”Non volevo uccidere”, sono state queste le ultime parole del sergente, mentre il suo avvocato difensore, Viktor Ovsiannikov, ha detto alla corte che Shishimarin ha sparato dopo essersi rifiutato per due volte di eseguire l’ordine. Il pubblico ministero Andriy Synyuk ha stabilito che gli argomenti della difesa non cambiavano l’essenza del caso. 

FLASH

Le ultime

Pesca a strascico: è vietata ma continua a mietere vittime

Nel 2006 l’Unione Europea ha introdotto nel Mediterraneo il divieto di strascico nei siti marini Natura 2000, istituiti per...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.