Vidal contro i calendari intasati: “Il calcio è festa, non il mercato degli schiavi’
V

La striscia

(Adnkronos) – “Tutte queste partite mettono a rischio l’incolumità dei giocatori, che possono vedere le loro carriere accorciarsi moltissimo. Come ogni lavoro è necessario per i giocatori ogni tanto staccare, perché lo stress sicuramente influisce sulla salute mentale di ogni atleta. Ricordiamoci che il calcio è una festa, non il mercato degli schiavi”. Lo dice il centrocampista dell’Inter Arturo Vidal, Intervistato dalla Fifpro, in merito al sempre maggiore intasamento dei calendari calcistici internazionali.  

FLASH

Le ultime

Siccità: 9mila ettari già in fumo, agricoltura in ginocchio

L’Italia brucia con oltre 9mila ettari andati in fumo negli ultimi sei mesi, più che raddoppiati nel 2022 rispetto...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.