Intelligence Gb: “Russia sfrutta a propri fini crisi alimentare”
I

La striscia

(Adnkronos) – Mosca ha dimostrato di essere pronta a sfruttare il problema della sicurezza alimentare globale per i propri obiettivi politici e quindi presentarsi come l’interlocutore ragionevole, incolpando l’Occidente di ogni fallimento. Questo quanto afferma l’ultimo aggiornamento di intelligence fornito dal Ministero della Difesa britannico. 

“Il 25 maggio – vi si legge – il viceministro degli esteri russo, Andrei Rudenko, ha dichiarato che la Russia è pronta a garantire un corridoio umanitario per le navi che trasportano cibo attraverso il Mar Nero in cambio della revoca delle sanzioni. Il ministro ha anche chiesto all’Ucraina di sminare l’area intorno al porto di Odessa per consentire il passaggio delle navi”. “L’Ucraina – sottolinea quindi il rapporto – ha dispiegato mine marittime solo a causa della continua credibile minaccia di assalti anfibi russi dal Mar Nero”. 

“La Russia – prosegue – ha dimostrato di essere pronta a sfruttare la questione della sicurezza alimentare globale per i propri obiettivi politici e poi presentarsi come l’attore ragionevole e incolpare l’Occidente di ogni fallimento. Il tentativo della Russia di ottenere una riduzione della durezza delle sanzioni internazionali evidenzia anche le pressioni che le sanzioni stanno ponendo sul regime”. 

FLASH

Le ultime

Siccità: 9mila ettari già in fumo, agricoltura in ginocchio

L’Italia brucia con oltre 9mila ettari andati in fumo negli ultimi sei mesi, più che raddoppiati nel 2022 rispetto...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.