Vaiolo delle scimmie, nel Regno Unito casi salgono a 190: solo 2 donne a Londra
V

La striscia

(Adnkronos) – Salgono a 190 i casi confermati di vaiolo delle scimmie nel Regno Unito, identificati dal 6 al 31 maggio. Di questi, 183 sono stati registrati in Inghilterra, 4 in Scozia, 2 in Irlanda del Nord e uno in Galles. E’ quanto riporta l’ultimo aggiornamento dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria Ukhsa.  

In Inghilterra – dettaglia il bollettino – l’86% dei casi riguarda residenti a Londra e solo 2 sono donne. La maggior parte dei contagi (87%) si è verificata in persone di età compresa tra 20 e 49 anni. Secondo le informazioni disponibili, 111 casi sono stati rilevati nella comunità Gbmsm (gay, bisessuali o maschi che fanno sesso con maschi). 

E’ la prima volta che il virus viene trasmesso da persona a persona in Inghilterra, senza collegamenti di viaggio con un Paese in cui la malattia è endemica, evidenzia la Ukhsa. Il 18% delle persone con diagnosi confermata di Monkeypox virus ha riferito viaggi all’estero in diversi Paesi europei nei 21 giorni precedenti l’esordio dei sintomi. Finora le indagini hanno identificato collegamenti a bar gay, saune e uso di App di appuntamenti nel Regno Unito e all’estero. Le ricerche epidemiologiche continuano, ma al momento non è stato identificato alcun singolo fattore o singola esposizione che colleghi i casi. 

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.