Braccio destro Grillo e Casaleggio padre passa a Fratelli d’Italia
B

La striscia

(Adnkronos) – E’ stato il primo consigliere comunale grillino d’Italia, eletto nel 2008 nella città di Treviso, poi europarlamentare di peso, tanto da ricoprire il ruolo di copresidente di Efdd, il gruppo europeo in cui il M5S conviveva con il Brexit Party di Nigel Farage. Ma soprattutto è stato considerato per anni il braccio destro di Gianroberto Casaleggio, nonché uomo fidatissimo di Beppe Grillo. David Borelli, un tempo socio dell’associazione Rousseau ma anche protagonista di un divorzio shock col M5S nel 2018, ora passa a Fratelli d’Italia o meglio: “Non ho alcuna intenzione di candidarmi, ma darò una mano, perché mi è stata chiesta e non intendo tirarmi indietro”, chiarisce all’Adnkronos. 

I contatti in corso vedono protagonisti il segretario regionale del partito meloniano Luca De Carlo e quello della provincia di Treviso, Giuseppe Montuori, nonché una serie di sindaci impegnati sul territorio. “Si tratta di amici – spiega ancora Borrelli – che conosco da tempo, non mancherò di dare il mio contributo alla causa”. Ma di ricandidarsi, assicura, “non credo di essere più disposto a farlo. Ho dedicato la mia vita alla politica, giorni, notti e interi weekend, poi mi sono fermato e ho fatto felicemente il papà”. Il periodo di pausa dopo l’addio al Movimento, una doccia fredda in casa 5 Stelle, con l’allora capo politico, Luigi Di Maio, che raccontò di aver tentato di contattarlo senza ottenere alcuna risposta. Dietro l’allontamento, stando a rumors interni, pare ci fossero divergenze con Casaleggio figlio, ma pare anche con lo stesso Di Maio. 

Un’altra epoca ormai – quella nata nel segno del ‘Vaffa day’ – ma Borrelli è stato senza alcun dubbio una delle colonne portanti del M5S, un volto storico e ‘azionista’ di livello nelle scelte del partito. Con Fdi “penso si proceda con una collaborazione – spiega ancora l’ex M5S – non intendo riscendere in campo, ma se c’è da aiutare qualcuno mettendo a disposizione quel che ho imparato in questi anni per costruire qualcosa di buono, bé io sono disposto a farlo, è nella mia indole”. 

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.