“Lukaku all’Inter, Chelsea apre a cessione in prestito”
&

La striscia

(Adnkronos) – Dopo i primi contatti londinesi, il Chelsea non ha chiuso la porta all’ipotesi del prestito di Lukaku all’Inter. Secondo quanto riporta Sky Sport, l’operazione che fino a qualche tempo fa sembrava impossibile ora ha una soluzione. La palla adesso passa alle società che dovranno trovare la formula giusta per permettere al 29enne belga di tornare nella sua amata Milano. Il Chelsea ha aperto uno spiraglio: ma ha la necessità di intavolare una trattativa per capire come poter uscire nel modo migliore possibile dopo un investimento importante fatto solo l’estate scorsa. Non deve per forza rientrare subito dal punto di vista economico ma lì starà a Marotta e Ausilio trovare la chiave giusta. Si cercava un’occasione: ora c’è. In prestito. Non sarà semplice, ma c’è. 

In questo mercato poi in tanti guardano ai gioielli della difesa nerazzurra. Milan Skriniar e Alessandro Bastoni attirano le attenzioni di molti club. Sull’italiano ci sono il Manchester United e il Tottenham che però sta lavorando su Pau Torres del Villareal in un affare che comprende anche Lo Celso. Anche i Red Devils guardano allo spagnolo in duello totale con Bastoni. Per quanto riguarda Skriniar gli esami a cui si è sottoposto dopo l’infortunio in nazionale hanno confermato il problema muscolare ed escluso l’interessamento del ginocchio. Su Skriniar si muovono in tanti e aleggia il fantasma del Paris Saint Germain. L’Inter osserva e aspetta. Lavora su più tavoli tra cessioni e acquisti. E mai come adesso ha l’occasione di rimettere le mani sul vecchio re di Milano: Romelu Lukaku. 

FLASH

Le ultime

Pesca a strascico: è vietata ma continua a mietere vittime

Nel 2006 l’Unione Europea ha introdotto nel Mediterraneo il divieto di strascico nei siti marini Natura 2000, istituiti per...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.