Fedez, il tumore e la riflessione: “Non voglio dimenticare”
F

La striscia

(Adnkronos) – Pianto “di gioia e di dolore” per Fedez, con la domenica mattina dell’artista che si apre con la condivisione di riflessioni sulla scoperta del tumore al pancreas. Il cantante, infatti, nelle stories di Instagram condivide non solo parole, ma anche estratti degli audio delle sedute dallo psicologo che risalgono al momento della scoperta della malattia. “Buongiorno – scrive Fedez -, non so perché oggi ho deciso di riascoltare la seduta fatta dallo psicologo il giorno in cui ho scoperto di avere un tumore al pancreas. Sto piangendo – scrive ancora -, piango di gioia e di dolore”. 

Per Fedez, “un solo pensiero riusciva a devastarmi più della paura della morte, non essere ricordato dai miei figli”, rivela, per poi chiedersi “se tutto questo mi sia stato realmente di insegnamento. Perché l’essere umano – dice – tende a rimuovere, dimenticare. E io non voglio”. Perché Fedez, soprattutto – scrive, mentre scorre il breve audio con il pianto dell’artista durante la seduta dallo psicologo – non vuole “dimenticare che le cose importanti non sono cose. Tenete quella finestra aperta sempre. Con il cuore”. 

“Prendete queste mie esternazioni come meglio credete: voglia di condividere, manie di protagonismo, o narcisismo fine a sé stesso. Non me ne frega molto. Vorrei solo che chi sta affrontando una situazione simile sappia che è tutto normale provare determinate sensazioni”, dice, per poi aggiungere: “Non siete soli, non siete strani”, il messaggio con l’augurio di una buona domenica.  

FLASH

Le ultime

Siccità: 9mila ettari già in fumo, agricoltura in ginocchio

L’Italia brucia con oltre 9mila ettari andati in fumo negli ultimi sei mesi, più che raddoppiati nel 2022 rispetto...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.