Elezioni comunali, Letta: “Pd primo partito d’Italia”
E

La striscia

(Adnkronos) – Dopo il voto per le elezioni comunali, “quello che già oggi emerge è che il centrosinistra vince quando è unito, quando mette in campo candidature credibili”. Lo dice Enrico Letta in un video messaggio sulle amministrative. “E poi esce fuori il dato più importante per noi, il Pd è il primo partito d’Italia. Dal sud al nord, dovunque”, sottolinea il segretario del Pd. 

Sui risultati parziali del primo turno, “il nostro giudizio è decisamente positivo. Giocavamo in trasferta e già al primo turno tre vittorie importanti: Taranto, Padova e Lodi, strappata alla Lega”, dice il segretario del Pd aggiungendo: “Il giudizio sarà ancora più positivo con il ballottaggio, dove vanno tanti candidati e candidate del centrosinistra con aspettative molto forti”. 

“Attorno a noi – spiega – abbiamo intenzione di costruire coalizioni che non siamo approssimative o aggiustate all’ultimo momento, sulla base dei programmi. Se lo facciamo vincerà la destra”. 

“L’unico argine a evitare la vittoria delle destre è un centrosinistra, un camp progressista attorno al Pd. Noi abbiamo intenzione di assumerci la responsabilità di costruire questa alternativa progressista, democratica e europeista – ha spiegato il segretario del Pd -. Se non è attorno a noi non esisterà. Questo impegno, che le amministrative hanno confermato, credo sia l’impegno principale davanti a noi che porteremo avanti nei prossimi mesi”.  

“Credo che la saggezza dei cittadini italiani vada ascolta dalla politica che sbagliando ha immaginato di strumentalizzare vicende della giustizia complicate ai fini politici”, ha poi detto parlando dei referendum. 

“Questioni così complesse devono essere oggetto di riforma da gare in Parlamento e il Parlamento deve esse all’altezza -ha spiegato Letta-. Questo messaggio noi lo vogliamo cogliere, ci metteremo di impegno perché le riforme siano fatte in Parlamento”.  

 

FLASH

Le ultime

Serit, presentato il dispositivo con cellule elettroniche per la produzione di idrogeno

Nel 2035 in Europa non sarà più consentito circolare ai mezzi con motore a combustione, benzina, diesel ed ibride...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.