Salvini: “A Palermo furto di democrazia, sentito Mattarella”
S

La striscia

(Adnkronos) – “Ho sentito il Presidente della Repubblica Mattarella su Palermo” per un “furto di democrazia” nei confronti di chi ieri era impegnato alle urne. Lo svela il segretario della Lega Matteo Salvini, che sta commentando da via Bellerio a Milano sui risultati delle amministrative di ieri. Un presunto furto di un diritto, spiega Salvini, su cui “in un Paese normale ci sarebbero state tante riflessioni”. 

“Il centrodestra vince solo unito, chi pensa ad altri modelli non fa i conti con gli elettori”, dice poi Salvini sullo spoglio in corso, aggiungendo: “La stragrande maggioranza dei Comuni andrà al ballottaggio e avere la certezza che Palermo e Genova sono vinte dal centrodestra con il contributo determinante della Lega ci fa dire che nell’equilibrio centrodestra-centrosinistra a questo primo turno propende per il centrodestra che unito vince”. 

“Gli ultimi dati dai seggi veri da Verona danno testa a testa Tommasi e Sboarina, poi Tosi, se il centrodestra fosse stato unito la partita era chiusa”, afferma ancora il segretario della Lega. E a Verona, rimarca, “con chi fosse la Lega era chiaro ed evidente a tutti”.  

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.