Bonus 200 euro, no autocertificazione per dipendenti pubblici
B

La striscia

(Adnkronos) – I dipendenti pubblici non dovranno presentare l’autocertificazione per ricevere il bonus da 200 euro che arriverà nella busta paga. I dipendenti privati, invece, dovranno presentare l’autodichiarazione e formulare la richiesta. Lo prevede la bozza del decreto legge fiscale, all’esame del Cdm di oggi. Il bonus 200 euro, come è noto, spetta anche a pensionati, autonomi, disoccupati. 

”Ai fini dell’erogazione dell’indennità una tantum” di 200 euro ”limitatamente ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni i cui servizi di pagamento delle retribuzioni del personale siano gestiti dal sistema informatico del ministero dell’Economia” l’individuazione dei beneficiari ”avviene mediante apposite comunicazioni tra il Mef e l’Inps nel rispetto della normativa, europea e nazionale, in materia di protezione dei dati personali”. Conseguentemente, si legge, ”i dipendenti delle pubbliche amministrazioni non sono tenuti a rendere la dichiarazione ” per gli altri lavoratori.  

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.