Casti al matrimonio, Adinolfi: “Da Papa sfida a contemporaneità vuota”
C

La striscia

(Adnkronos) – ”Ancora una volta Papa Francesco sorprende perché dimostra di essere molto diverso nel magistero dalla modalità in cui viene raccontato. Papa Francesco è un Papa che accoglie, abbraccia tutti ma ha molto chiare le regole della morale cattolica. E’ un gesuita quindi è estremamente intelligente nel proporle e questo rilancio sulla castità io lo trovo meraviglioso. E’ evidente che la castità diventa una sfida alla contemporaneità vuota. Una sfida a un tempo in cui sembra impossibile proporla eppure lui la propone”. Così all’Adnkronos Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, commentando il documento del Vaticano che propone gli Itinerari Catecumenali per la vita matrimoniale a cura del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.  

”Ripropone la castità dentro il solco di una tradizione che è quella cattolica, che rivive e fa rivivere la forza nei giovani di scoprire qualcosa che arricchisce la dimensione dell’incontro e arricchisce anche la dimensione del sesso perché consegna il sesso a quella pienezza matrimoniale – aggiunge – Non parla solo di sesso per la procreazione ma di sesso per la conoscenza, secondo la radice della parola biblica in cui il rapporto sessuale veniva definito come rapporto di conoscenza. Io sono rimasto molto entusiasta di questo documento. Ci trovo dentro il Papa Francesco che conosco, il Papa Francesco del no all’aborto, che dice abortire è come assoldare un sicario, il Papa Francesco contro l’ideologia gender che dice che è uno sbaglio della mente umana. Il Papa Francesco che dice solo il matrimonio tra uomo e donna è nel progetto di Dio. Questa pienezza viene recuperata senza aver paura di parlare di sesso e questo è un altro elemento estremamente significativo. Non temere di sembrare antichi per proporre in realtà un’opzione modernissima qual è la sfida alla contemporaneità prodotta dalla castità prematrimoniale”.  

FLASH

Le ultime

Serit, presentato il dispositivo con cellule elettroniche per la produzione di idrogeno

Nel 2035 in Europa non sarà più consentito circolare ai mezzi con motore a combustione, benzina, diesel ed ibride...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.