Prezzo di Olio, burro, pere: la top 10 dei rincari alimentari
P

La striscia

(Adnkronos) – Olio di girasole, burro, pere. Sono i prodotti alimentari che fanno segnare i rincari maggiori in base ai prezzi. L’Unione Nazionale Consumatori ha elaborato i dati Istat per stilare la classifica dei prodotti alimentari che a maggio hanno registrato i maggiori rialzi annui. 

Il record dei rincari spetta come sempre all’olio diverso da quello di oliva che si impenna del 70,2% rispetto a maggio 2021 e che certo risente dell’effetto Ucraina e del blocco dell’import dell’olio di girasole. Al secondo posto della top 10 il burro che svetta del 23,3%. Sul gradino più basso del podio la pere che salgono del 22,9% in un anno. 

Al quarto posto i Pomodori (+20,6%). Quindi, il cibo simbolo dell’Italia, la pasta (fresca e secca) che lievita del 20,5%. Seguono la farina (+18,7%), il pollame, che costa il 13,8% in più su base annua, la margarina (+12,8%), altra frutta come i meloni e i cocomeri (+12,6%). Chiudono la top ten le uova (+12,3%). 

Nella top 20, si segnalano i vegetali (+11%), i gelati (+11%), il pane confezionato (+10%), e quello fresco (+9,4%). 

FLASH

Le ultime

Siccità: 9mila ettari già in fumo, agricoltura in ginocchio

L’Italia brucia con oltre 9mila ettari andati in fumo negli ultimi sei mesi, più che raddoppiati nel 2022 rispetto...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.