Gas, Descalzi: “Offerta superiore a domanda”
G

La striscia

(Adnkronos) – “In questo momento non bisogna temere nulla, bisogna solo temere l’inazione”. Così l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha risposto a la Repubblica delle Idee 2022 alla domanda se le famiglie italiane debbano temere razionamenti di gas, dopo l’annuncio dell’ulteriore taglio delle forniture da parte della Russia. “In questo momento l’offerta (di gas, ndr.) è superiore alla domanda: 200 milioni di offerta, 150/160 di domanda”.  

“L’ottimismo è fatto di azioni, di fare delle cose. Per l’Italia la diversificazione è stato un principio importante. In questo momento ci mancano circa 30 milioni di metri cubi al giorno di russo, però l’Italia riesce ad avere adesso un’offerta di circa 200 milioni. L’algerino attraverso i contratti che abbiamo firmato è più che raddoppiato. In questo momento dà 64 milioni di metri cubi attraverso Vibe, 4 milioni attraverso Lg e probabilmente altri milioni nelle prossime settimane attraverso altri accordi “, ha detto Descalzi, raccomandando: “Non dobbiamo allarmarci per cose che possono accadere tra 4-5 mesi, dobbiamo fare in modo oggi che queste cose non accadano”.  

La differenza tra il gas offerto e quello richiesto dall’Italia in questo momento “deve andare a stoccaggio, perché se non va a stoccaggio esce fuori dall’Italia e lo diamo all’Austria e alla Germania e alla Francia, perché è tutto basato su un mercato comune, in cui il prezzo vince. Ecco perché è importante stoccare”. “E’ importante stoccare – ha proseguito l’amministratore delegato – perché dobbiamo riuscire ad avere almeno un 70-80% di stoccaggi per ottobre, per poter far fronte alle punte, che nell’inverno freddo possono arrivare a richiedere 400 milioni di metri cubi al giorno”. Al momento l’offerta di gas in Italia è di “250 milioni di metri cubi al giorno, ne avremo 290, il resto dev’essere dato dagli stoccaggi, che possono essere riempiti se avremo rigassificazione, su cui è importante puntare, soprattutto se riusciamo a mantenere questo tipo di volumi per tutta l’estate”, ha concluso Descalzi.  

 

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.