Turismo, Csel: “Crollo tassa di soggiorno colpisce Italia centrale”
T

La striscia

(Adnkronos) –
Il territorio più colpito è stato quello dell’Italia centrale nel confronto 2019-2020 e delle regioni nord-occidentali nel confronto 2019-2021 in termini di scostamento percentuale sugli introiti derivanti dalla tassa di soggiorno. L’Italia insulare ha registrato la miglior performance di ripresa con un +47,84% rispetto al 2020. E’ quanto emerge da un rapporto del Centro Studi Enti Locali (Csel) elaborato per l’Adnkronos.  

Le Regioni maggiormente penalizzate dall’emergenza sanitaria sono state Campania (-62,34%), Toscana (-61,69%) e Lombardia (-55,94%). Si sono invece “difese” Abruzzo (-14,39%), Puglia (-20,10%) e Lazio (-20,57%). Nel 2021 si evidenzia una sostanziale ripresa degli introiti dell’imposta, con performance positive da parte della Sardegna (+73,95%), Friuli (+49,24%) e Liguria (+34,43%), ma anche con situazioni di maggiori difficoltà rispetto al 2020 per quanto riguarda Valle d’Aosta (-38,92%), Lazio (-24,27%) e Piemonte (-24,27%). Analizzando inoltre le prime 3 città con i maggiori incassi complessivi nel triennio (Milano, Firenze, Venezia), la città maggiormente danneggiata risulta essere Firenze, seguita da Venezia e Milano (2020 su 2019), ma rispetto al 2019, nell’anno 2021 è Firenze che registra la minore riduzione (-62,80%). Nel confronto tra i 2 anni di pandemia, Firenze ha ottenuto un leggero incremento del gettito (+1,97%), mentre le altre 2 località hanno registrato un’ulteriore riduzione (Milano -18,41%, Venezia -26,60%) 

Nel 2021 si evidenzia una sostanziale ripresa degli introiti dell’imposta, con performance positive da parte della Sardegna (+73,95%), Friuli (+49,24%) e Liguria (+34,43%), ma anche con situazioni di maggiori difficoltà rispetto al 2020 per quanto riguarda Valle d’Aosta (-38,92%), Lazio (-24,27%) e Piemonte (-24,27%).  

FLASH

Le ultime

Siccità: 9mila ettari già in fumo, agricoltura in ginocchio

L’Italia brucia con oltre 9mila ettari andati in fumo negli ultimi sei mesi, più che raddoppiati nel 2022 rispetto...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.