Spazio, si rafforza collaborazione fra Italia e Argentina
S

La striscia

(Adnkronos) –
Italia e Argentina rafforzano la loro collaborazione nell’ambito dell’Osservazione della Terra con il progetto Siasge, il Sistema satellitare Italo-Argentino per la Gestione delle Emergenze Ambientali e lo Sviluppo Economico. A margine della seconda giornata del primo incontro dei rappresentanti delle agenzie spaziali e delle autorità dei Paesi latino-americani, organizzato nella sede dell’Agenzia Spaziale Italiana, il presidente dell’Asi, Giorgio Saccoccia, e il direttore esecutivo della Conae, Raul Kulichevsky, hanno firmato un nuovo accordo per la cooperazione relativa alla piena operatività del Siasge. La storica cooperazione tra Italia e Argentina in campo spaziale risale al 1992 e l’Asi ricorda di avere contribuito a tutte le missioni spaziali argentine, a cominciare dallo sviluppo dei satelliti per l’Osservazione della Terra Sac-B e Sac-C, dedicato allo studio della scienza della terra, e al satellite scientifico Sac-D/Acquarius.  

“La collaborazione tra Italia e Argentina nello spazio trova oggi, nella fase più applicativa delle due costellazioni poste a sistema, un’ulteriore conferma del valore delle relazioni tra i due Paesi, a livello istituzionale, scientifico e industriale” ha sottolineato il presidente dell’Asi, Giorgio Saccoccia, aggiungendo che tutto ciò “rappresenta un modello di cooperazione a cui guardano anche gli altri Paesi della regione per sviluppare capacità autonome e acquisire dati telerilevati. Questo accade in un momento particolare in cui anche alcune nazioni della regione stanno lavorando per costruire una Agenzia Spaziale LatinoAmericana”. 

Dagli anni 2000 Asi e Conae hanno iniziato a collaborare su un importante progetto satellitare di Osservazione della Terra, il Siasge, un sistema unico al mondo a tecnologia radar ad uso civile, composto dalla costellazione italiana di prima generazione, Cosmo-SkyMed, una costellazione di 5 satelliti radar in banda X, e quella argentina di prima generazione, Saocom composta da 2 satelliti radar in banda L. L’Asi spiega che la nuova intesa, a differenza della precedente, ha lo scopo di definire i termini e le condizioni del sistema satellitare ormai interamente in orbita, con particolare attenzione all’uso e alla distribuzione dei dati alle comunità di utenti dei due paesi e alla comunità spaziale internazionale.  

FLASH

Le ultime

Siccità: 9mila ettari già in fumo, agricoltura in ginocchio

L’Italia brucia con oltre 9mila ettari andati in fumo negli ultimi sei mesi, più che raddoppiati nel 2022 rispetto...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.