Governo, Letta: “Scissione M5S non lo ha indebolito, è più forte”
G

La striscia

(Adnkronos) – Il governo guidato da Mario Draghi “ha dimostrato di essere molto forte. Il voto largo, praticamente unanime di ieri, è un segno di rafforzamento. E’ la dimostrazione del fatto che la scissione che è avvenuta non ha indebolito il governo, che anzi forse oggi è più forte”. Lo dice il segretario del Pd Enrico Letta, a proposito della scissione avvenuta nel Movimento Cinque Stelle, a margine del prevertice del Pse a Bruxelles. “Credo che sia positivo per il nostro Paese, essere dentro a una partita geopolitica che ci interessa con un governo forte”, ha aggiunto.  

Oggi “è un giorno storico per l’Europa”, che dando all’Ucraina lo status di Paese candidato all’adesione fa “una scelta di campo molto importante, un messaggio fortissimo che diamo a livello globale e a Vladimir Putin: toccare l’Ucraina vuol dire toccare l’Europa. Credo che questo sia un messaggio forte: così forte non era mai stato dato e lo sosteniamo molto convintamente”, ha affermato ancora Letta.  

“Sosteniamo con grande forza – ha continuato – questa scelta che l’Europa fa ed è importante che l’Italia sia in prima fila. Anzi, che l’Italia abbia guidato per arrivare a questa scelta: se non ci fosse stato il governo italiano che noi sosteniamo, forse non si sarebbe arrivati al punto cui siamo arrivati oggi, perché l’Italia tra i grandi Paesi europei è quello che più si è speso per la soluzione dell’ingresso nello status di candidato a membro dell’Ue di Paesi” come Ucraina e Moldavia, cosa che “non era scontata”.  

 

FLASH

Le ultime

Pesca a strascico: è vietata ma continua a mietere vittime

Nel 2006 l’Unione Europea ha introdotto nel Mediterraneo il divieto di strascico nei siti marini Natura 2000, istituiti per...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.