Manolova (Microsoft): “Mettere persone al centro in nuovo contesto ibrido”
M

La striscia

(Adnkronos) – “Noi viviamo in un contesto molto più complesso del solo fisico o solo digitale e serve un cambio di mentalità, accompagnando le persone in questo cambiamento mettendole al centro di nuovo contesto ibrido proprio di questo periodo. Cerchiamo con i nuovi strumenti di abbracciare questo nuovo modo di lavorare in modalità ibrida per far esprimere alle persone il loro potenziale”. A dirlo Luba Manolova, director business group lead Microsoft 365 modern work & cybersecurity Microsoft intervenendo all’evento ‘Il futuro del training: cosa abbiamo appreso sulle competenze negli ultimi due anni e come dobbiamo ripensare la formazione’, organizzato al Learning forum di Comunicazione Italiana, l’appuntamento italiano dedicato all’apprendimento nelle aziende e nelle istituzioni. Main partner dell’evento è Microsoft e media partner Adnkronos. 

“La tecnologia – sottolinea – porta con sé alcune problematiche vanno indirizzate. Serve un maggiore ascolto delle esigenze delle persone, quasi il 40% non sa quando e come deve ritornare in ufficio pur preferendo restare a casa. Il 53% assunte negli ultimi 2 anni già stanno pensando di cambiare il tipo di lavoro”.  

“Sappiamo – continua Luba Manolova – che le persone sono la forza motrice di ogni organizzazione. Oltre l’86% delle aziende sostiene che aver investito nella formazione dei propri dipendenti ha fatto sì che c’è stato un forte impatto in termini di coinvolgimento delle persone, il 94% delle persone sostiene di rimanere in azienda se quest’ultima investe in e-learning”.  

 

 

FLASH

Le ultime

Pesca a strascico: è vietata ma continua a mietere vittime

Nel 2006 l’Unione Europea ha introdotto nel Mediterraneo il divieto di strascico nei siti marini Natura 2000, istituiti per...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.