Caldo estremo nel weekend, siccità in peggioramento
C

La striscia

(Adnkronos) – Un anno di sofferenza: Giugno 2021 fu un mese secco record, molto avaro di precipitazioni, sono passati 365 giorni e la situazione è peggiorata ulteriormente con una siccità estrema su nord Italia e Toscana nel lungo periodo e Lazio, Puglia e Calabria negli ultimi mesi. In sintesi la siccità che domina da diversi mesi sulle regioni settentrionali si sta allargando anche al Centro-Sud. Le precipitazioni occorse fra fine aprile e maggio, e qualche temporale negli ultimi giorni, hanno apportato solo un minimo sollievo al terreno e aumentato solo temporaneamente i livelli di fiumi e laghi.  

Complici però le temperature elevate, associate a 4 ondate di calore dal 10 maggio in poi, queste poche piogge sono evaporate: il settore agricolo risulta duramente colpito, con le aree irrigue interessate per oltre il 40% da siccità severo-estrema, come riporta l’Osservatorio Siccità del CNR. 

Per risolvere questa situazione solo in Piemonte servirebbero dai 60 ai 100 metri cubi di acqua, il livello del Lago Maggiore è sceso di 1 metro in pochi giorni e il lago è in sofferenza con un grado di riempimento del 22,7%.  

Le previsioni per i prossimi giorni, dopo qualche temporale anche forte atteso nelle prossime 18 ore al Nord, indicano purtroppo sole e caldo estremo. L’anticiclone Caronte durante il weekend inizierà la sua scalata verso la massima potenza, attesa tra domenica e martedì prossimo. 

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, prevede temperature record da Nord a Sud per il mese di giugno: dopo che il meridione ha già sperimentato in modo diffuso i 40°C all’ombra, la canicola si espanderà anche verso il Centro-Nord con possibili 40°C soprattutto da lunedì in poi. Nessuno escluso, tutto lo Stivale sarà caldissimo e purtroppo la presenza di Caronte sarà da record anche per la persistenza: l’anticiclone potrebbe durare fino ai primi giorni di luglio, prepotente con temperature africane e con solo qualche temporaneo cedimento al Nord. 

Tornando a parlare dei temporali attesi nelle prossime ore va ribadito come tutto questo calore in arrivo dal Nordafrica diventi ‘combustibile’ per la formazione di violenti temporali: questo è il rovescio della medaglia delle ondate di calore africane, che al minimo sbuffo umido meno caldo, favoriscono nubifragi e grandinate. Da domani comunque come detto, con la massima potenza di Caronte, avremo condizioni più stabili con caldo ovunque e temperature in aumento anche di 5 gradi: si prevedono massime estreme di 40°C al Centro-Nord e di 45°C nelle zone interne del Sud.  

Staremo a vedere, la conclusione è che le piogge di oggi non mitigheranno la siccità perché violente, localizzate e non in grado di infiltrarsi bene nel terreno; il caldo da domani invece farà evaporare la poca pioggia arrivata al Nord, ci aspettiamo dunque, e lo diciamo a malincuore, un peggioramento nei prossimi 10 giorni del quadro siccità in Italia. 

NEL DETTAGLIO 

Venerdì 24. Al Nord: nubi sparse e molto afa, temporali forti dalle Alpi occidentali verso le pianure adiacenti. Al Centro: caldo, ma cielo a tratti nuvoloso. Al Sud: caldo insopportabile, primi picchi oltre i 42°C. 

Sabato 25. Al Nord: nubi irregolari al Nordovest, isolate precipitazioni, sole altrove. Al Centro: qualche pioggia in Sardegna, nubi irregolari altrove. Al Sud: nubi sparse, clima caldo. 

Domenica 26. Al Nord: soleggiato e molto afoso, caldo in aumento. Al Centro: bel tempo e caldo con picchi di 38-40°C nelle zone interne sarde. Al Sud: caldo opprimente, picchi oltre i 42°C. 

Tendenza. Caronte infiamma il centro-sud con picchi fino a 43-45°C, afa diffusa al nord; il super caldo potrebbe durare fino all’inizio di Luglio. 

FLASH

Le ultime

A Milano arriva il festival dei vini ancestrali

Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti), che oggi trovano un rinnovato interesse da parte di un...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.