BeComE, da borghi Bandiera Arancione a comunità energetiche
B

La striscia

(Adnkronos) – Da borghi eccellenti certificati con la Bandiera Arancione a comunità energetiche. Il Touring Club Italiano, che da 24 anni seleziona e certifica con la Bandiera Arancione i piccoli borghi dell’entroterra, con meno di 15mila abitanti, eccellenti, aderisce a BeComE, il progetto di Legambiente, Kyoto Club e Azzero CO2 che punta a rendere i piccoli Comuni protagonisti della transizione energetica. 

L’opportunità è rappresentata dai 2,2 miliardi di euro che il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) destina ai centri con meno di 5mila abitanti per costituire le Comunità Energetiche Rinnovabili (Cer): favorirne la costruzione partecipata sui territori è l’obiettivo dell’iniziativa congiunta.  

Il progetto BeComE, che durerà per tutto il 2022, si articola in una campagna d’informazione diffusa sul tema delle comunità energetiche, in attività formative e di assistenza ai Comuni, nello sviluppo di sperimentazioni sui territori.  

“La rivoluzione delle comunità energetiche può investire del ruolo di protagonisti i piccoli Comuni italiani, se vengono convogliate al meglio le risorse del Pnrr: è un’occasione per accelerare sul fronte delle rinnovabili e affrancarci dalla dipendenza energetica dall’estero. Allo stesso tempo, una possibilità concreta per fare di questi centri il motore propulsore di una transizione ecologica necessaria al Sistema Paese, con benefici non solo per l’ambiente, ma anche per lo sviluppo turistico e socio-culturale dei territori coinvolti”, dichiara il presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani.  

“Nel pieno di una crisi drammatica legata al perdurare del conflitto in Ucraina, è sempre più evidente quanto emergenza climatica e dipendenza energetica siano correlate tra loro e come la risposta a entrambe le questioni non possano che essere le rinnovabili - dichiara Francesco Ferrante, vicepresidente del Kyoto Club – In questo quadro, le comunità energetiche sono il futuro che si fa presente, una straordinaria opportunità per i territori”.  

Il Touring Club Italiano ha ideato un modello di analisi (Modello di Analisi Territoriale, Mat Touring), applicato in tutta Italia. Attraverso uno specifico programma di lavoro, il Tci sensibilizza all’accoglienza turistica territori dell’entroterra, premia le località più meritevoli e attraverso piani di miglioramento accompagna anche altri borghi verso l’innalzamento della qualità dell’offerta. “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di offrire un supporto continuativo ai piccoli centri dell’entroterra, accompagnandoli nel processo di sviluppo locale, senza limitarci a promuoverne le eccellenze – afferma Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano – Da qui il nostro impegno nel fornire gli adeguati strumenti informativi affinché possano cogliere la sfida della transizione energetica, ad esempio attraverso l’opportunità offerta dallo strumento delle comunità energetiche”.  

FLASH

Le ultime

Quarta ondata di caldo, le previsioni per le prossime ore

In questa seconda parte della settimana si sta facendo strada sull’Italia una massa d’aria rovente associata, come sempre, dall’anticiclone...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.