Lavoro, Conte: “Incentivare contratti a tempo indeterminato”
L

La striscia

(Adnkronos) – Lavoro e reddito di cittadinanza, riscatto di laurea e pensione per i giovani. Sono tanti gli argomenti, toccati oggi dal leader del M5S Giuseppe Conte, a margine della tavola rotonda ‘Il lavoro interroga’, organizzata a Roma dalla Cgil. “Dobbiamo assolutamente incentivare i contratti a tempo indeterminato, non possiamo prendere in giro le persone dicendo ‘precario è bello'” dice Conte. Sul fisco, aggiunge, “serve una semplificazione” ed è per questo che “abbiamo chiesto con forza l’abolizione dell’Irap”.  

RDC – “Il reddito di cittadinanza è una riforma complessiva che richiede del tempo” aggiunge. “Oltre 2/3 dei beneficiari sono pensionati, persone con disabilità minori, persone che non sono abili al lavoro”, per gli occupati “c’è un problema di politiche attive, ma miglioriamolo insieme”. 

MISURE PER I GIOVANI – “Hanno bisogno di misure specifiche: riscatto della laurea, tirocini con un minimo di rimborso spese” dice Conte. “Spesso ho parlato anche di una garanzia per la pensione: dobbiamo costruire un fondo, non è facile finanziarlo, ma stiamo lavorando a un progetto ‘pensione giovani'”. 

SUD – “Dobbiamo lavorare per colmare i divari, le diseguaglianze: divari territoriali, generazionali e di genere. Ecco perché la misura decontribuzione Sud va portata avanti quanto più possibile nel tempo” sottolinea il leader del Movimento.  

DRAGHI – Conte oggi avrà “un colloquio telefonico” con il presidente del consiglio Mario Draghi. “Ci incontreremo, poi, lunedì” sottolinea. 

FLASH

Le ultime

Quarta ondata di caldo, le previsioni per le prossime ore

In questa seconda parte della settimana si sta facendo strada sull’Italia una massa d’aria rovente associata, come sempre, dall’anticiclone...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.