Dinoi: ‘Aepi da subito al fianco di Croce Rossa per progetto ‘Lisa’’
D

La striscia

(Adnkronos) – “Aepi ha creduto fin da subito al progetto Lisa, mettendo a disposizione sul territorio nazionale le proprie imprese che hanno risposto alla richiesta di lavoro che partiva dai centri della Croce Rossa”. Così il Presidente della Confederazione Aepi-Associazioni Europee di Professionisti e Imprese, Mino Dinoi, in occasione della presentazione dei risultati del progetto Lisa, promosso dalla Croce Rossa Italiana, che si è svolta all’Auditorium Parco della Musica a Roma.  

La presentazione del progetto è stata l’occasione per una riflessione complessiva sui temi di attualità che interessano il mondo del lavoro. “Per aumentare la domanda occupazionale è arrivato il momento di fare delle riforme concrete e strutturali sul costo del lavoro”, ha osservato Dinoi che ha aggiunto: “Affinché il nostro Paese si possa riprendere dal punto di vista occupazionale, bisogna abbattere il cuneo fiscale e diminuire il costo del lavoro. Solo così l’imprenditore potrà reinvestire nell’azienda e nell’attività e, quindi, aumentare la possibilità di incrementare posti di lavoro”.  

“In questo momento storico – ha ricordato il presidente di Aepi – noi abbiamo cercato di dare il nostro contributo con la promozione di una proposta di legge di iniziativa popolare sull’inserimento dei voucher nelle imprese con meno di cinque dipendenti, soprattutto quelle che operano nei settori stagionali, affinché si regolamentino le assunzioni, si dia una certezza e si esca fuori dall’illegalità. Nella nostra proposta di legge chiediamo anche la possibilità di prolungare da 12 a 24 mesi i contratti a tempo determinato, aumentando del 5% la busta paga. In questo modo si dà più continuità, più certezza e, nel corso dei 24 mesi, si può creare una stabilità occupazionale per l’assunto”, ha concluso Dinoi. 

FLASH

Le ultime

Nobel Medicina 2022: chi è Svante Pääbo, lo svedese papà della paleogenomica

(Adnkronos) - Svante Pääbo, vincitore del premio Nobel per la Medicina 2022, è nato nel 1955 a Stoccolma...

Forse ti può interessare anche