Crisi governo, Bernini: “Due giorni di non lucida follia M5S”
C

La striscia

(Adnkronos) – “Due giorni di non lucida follia che hanno un nome e un cognome: Movimento 5 stelle. Comprendo i travagli interni ma non la presa in giro a quest’Aula e al Paese. Noi non possiamo rimanere appesi alle riflessioni notturne che purtroppo non portano ad una conversione del presidente Conte”. Lo ha affermato la capogruppo di Forza Italia al Senato, Anna Maria Bernini, nella sua dichiarazione di voto sulla fiducia posta dal Governo sul decreto legge Aiuti. 

“Immagino -ha aggiunto- che il ministro D’Incà trarrà le debite conseguenze come i suoi colleghi ministri e sottosegretari”, che invece “rimangono imbullonati alla loro poltrona. Beppe Grillo direbbe dimettetevi e fatevi accompagnare un’ultima volta a casa con le auto blu pagate dai contribuenti. La verità vi fa male e la coerenza vi difetta. Roma brucia e puzza e voi uscite dall’Aula per un termovalorizzatore”.  

“Noi -ha concluso Bernini- continueremo ad essere coerenti ma noi chiediamo coerenza a tutte le forze politiche che hanno sostenuto questo Governo. Se qualcuno non voterà la fiducia nascerà una nuova maggioranza di Governo. Non abbiamo paura delle elezioni, non abbiamo paura di niente”.  

FLASH

Le ultime

Nobel Medicina 2022: chi è Svante Pääbo, lo svedese papà della paleogenomica

(Adnkronos) - Svante Pääbo, vincitore del premio Nobel per la Medicina 2022, è nato nel 1955 a Stoccolma...

Forse ti può interessare anche