Ucraina, filorussi annunciano morte britannico catturato
U

La striscia

(Adnkronos) – E’ morto Paul Urey, uno dei cittadini britannici che erano stati catturati dai separatisi filo-russi del Donbass, regione dell’Ucraina orientale. Lo ha annunciato su Telegram la responsabile per i diritti umani dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Daria Morozova, assicurando che Urey, catturato ad aprile dalle forze filo-russe durante una “missione umanitaria” secondo i parenti, è morto il 10 luglio. “Nonostante la gravità dei crimini, Paul Urey stava ricevendo un’adeguata assistenza medica. Malgrado ciò, visto le sue condizioni di salute e lo stress, è morto il 10 luglio”, ha dichiarato Morozova, sostenendo che si trattava di un “mercenario”.  

La notizia della morte per “malattia” avvenuta cinque giorni fa di Urey, riporta Sky News, è stata confermata dal Foreign Office a un membro della sua famiglia, mentre la madre del britannico, Linda Urey, in un post su Facebook si è detta “assolutamente devastata” dalla notizia. 

Urey, 45 anni, era stato catturato a un posto di blocco fuori dalla città sud-orientale di Zaporizhzhia il 25 aprile insieme a Dylan Healy, 22 anni, un altro volontario britannico. 

 

FLASH

Le ultime

Quarta ondata di caldo, le previsioni per le prossime ore

In questa seconda parte della settimana si sta facendo strada sull’Italia una massa d’aria rovente associata, come sempre, dall’anticiclone...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.