Elezioni 2022, Renzi al lavoro su liste: “Venderemo cara la pelle”
E

La striscia

(Adnkronos) – Matteo Renzi si è chiuso in ufficio e si è messo al lavoro solo sulle liste di Italia Viva per le prossime elezioni politiche del 25 settembre 2022. “Venderemo cara la pelle, centimetro su centimetro. Ci basta il 3%, e se le Letta perderà le elezioni il giorno dopo la sinistra dovrà aprire una riflessione”, queste, apprende l’Adnkronos, le parole rivolte ai suoi.  

Il leader di Iv starebbe già componendo il puzzle delle liste e delle candidature di Italia Viva nei vari collegi elettorali, per esaltare al massimo il profilo di Iv. Esempi? Luigi Marattin sarebbe chiamato a scendere in campo contro Luigi Di Maio. “La partita si giocherà sull’asse competenza-superficialità. E sulla competenza ce la giochiamo”, sarebbe il senso del ragionamento di Renzi.  

Ma non è tutto, perché il leader di Iv starebbe pensando anche a soluzioni a sorpresa: “Una pasionaria comunista nel seggio di Letta”. E, per sé stesso, avrebbe in serbo un nuovo colpo a sorpresa, dello stesso tenore della candidatura del 2018 in quel Senato che da premier avrebbe voluto ridimensionare con la riforma costituzionale: scendere in campo a Pisa, seggio dove l’ultima volta ha corso il leader di Si Nicola Fratoianni e dove incrociare anche Enrico Letta, in caso di trasloco del segretario del Pd dal ‘suo’ seggio di Siena a quello della sua città, Pisa.  

FLASH

Le ultime

Quarta ondata di caldo, le previsioni per le prossime ore

In questa seconda parte della settimana si sta facendo strada sull’Italia una massa d’aria rovente associata, come sempre, dall’anticiclone...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella casella di posta che hai indicato.