Esselunga: “Rinunciato parte ricavi per calmierare prezzi”
E

La striscia

(Adnkronos) – “L’attuale congiuntura economica a livello mondiale, dovuta all’incremento dei costi dell’energia e delle materie prime, sta portando a richieste di aumenti generalizzati dei listini. Esselunga è da sempre impegnata a offrire convenienza ai clienti per tutti i prodotti in assortimento. Stiamo cercando di mantenere questo impegno e stiamo lavorando con i nostri fornitori per limitare l’impatto sui consumi”. Lo dichiara il gruppo Esselunga interpellato da Adnkronos in merito ai costi energetici e ai conseguenti rincari nel carrello della spesa.  

In merito alle iniziative per limitare gli aumenti a carico dei consumatori, l’azienda risponde: “Da sempre cerchiamo di contrastare e dilazionare nel tempo i rincari per non gravare sui consumatori. A oggi Esselunga ha portato a scaffale una parte molto ridotta degli aumenti dei costi subiti dai fornitori, di fatto rinunciando a una importante parte dei propri ricavi e svolgendo anche una funzione calmieratrice dei prezzi. Quasi tutte le categorie merceologiche alimentari sono state oggetto di aumenti di listino a più riprese già a partire dagli ultimi mesi del 2021”. 

“Le nostre numerose iniziative promozionali sono determinanti nel permettere ai clienti di ridurre il costo medio della spesa, facendo acquisti mirati. Inoltre con la nostra linea di prodotti Smart offriamo la possibilità di acquistare oltre 450 articoli delle più importanti categorie ai prezzi più bassi del mercato”, conclude Esselunga. 

FLASH

Le ultime

Tutela degli oceani, passa la risoluzione europea

Fratelli d’Italia ha accolto con soddisfazione l’approvazione da parte del Parlamento europeo della risoluzione a tutela degli oceani.  Laddove...

Forse ti può interessare anche