Scuola, Sasso: “Probabile calo homeschooling in Alto Adige per rientro in classe in normalità”
S

La striscia

(Adnkronos) – “Saluto con affetto studenti, insegnanti, dirigenti scolastici e tutti i lavoratori degli istituti dell’Alto Adige, i primi in Italia a riprendere le lezioni. L’auspicio è che sia il più possibile un anno scolastico senza emergenze, vissuto nella massima serenità da tutti. Si torna in classe senza le mascherine e all’insegna di una ritrovata normalità: questo probabilmente farà calare anche il ricorso all’istruzione parentale, che nei due anni di pandemia era cresciuta a livello di numeri”. Lo dice all’Adnkronos il sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso. 

“Massima libertà per le famiglie, ma a mio avviso il posto giusto per i bambini è a scuola, insieme a compagni e insegnanti per apprendere, socializzare e crescere. Si riparte anche senza la tanto temuta didattica a distanza, anche se a sinistra si agita sempre lo spettro di un suo ritorno: dopo il voto del 25 settembre, grazie alla Lega, la Dad verrà definitivamente archiviata. Bene le nuove tecnologie per integrare la didattica tradizionale, ma nulla – conclude – può sostituire i benefici di una lezione in presenza con il proprio insegnante e i propri compagni”. 

FLASH

Le ultime

Tutela degli oceani, passa la risoluzione europea

Fratelli d’Italia ha accolto con soddisfazione l’approvazione da parte del Parlamento europeo della risoluzione a tutela degli oceani.  Laddove...

Forse ti può interessare anche