Covid oggi Italia, 17.154 contagi e 38 morti: bollettino 17 settembre
C

La striscia

(Adnkronos) – Sono 17.154 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 17 settembre 2022, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 38 morti. 

I tamponi processati, tra molecolari e antigenici, sono 140.511 che fanno rilevare un tasso di positività pari al 12,2%. Sale il numero dei pazienti in terapia intensiva, 150 in totale e 8 in più di ieri, e calano i ricoveri ordinari che in totale sono 3.474, 126 in meno di ieri. 

LAZIO – Sono 1.528 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 17 settembre 2022 in Lazio, secondo i dati Covid dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 2 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 2.388 tamponi molecolari e 8.634 antigenici con un tasso di positività al 13,8%. I ricoverati sono 378 i ricoverati (-1), 25 le terapie intensive occupate (+1) e 1.605 i guariti. I casi a Roma città sono a quota 730. 

Nel dettaglio, questi i numeri delle ultime 24 ore. Asl Roma 1: sono 262 i nuovi casi e 2 i decessi. Asl Roma 2: sono 256 i nuovi casi e 0 i decessi. Asl Roma 3: sono 212 i nuovi casi e 0 i decessi. Asl Roma 4: sono 56 i nuovi casi e 0 i decessi. Asl Roma 5: sono 116 i nuovi casi e 1 decesso. Asl Roma 6: sono 139 i nuovi casi e 0 i decessi. 

Nelle province si registrano 487 nuovi casi. Asl di Frosinone: sono 195 i nuovi casi e 0 i decessi. Asl di Latina: sono 173 i nuovi casi e 0 i decessi. Asl di Rieti: sono 50 i nuovi casi e 0 i decessi. Asl di Viterbo: sono 69 i nuovi casi e 0 i decessi. 

EMILIA – Sono 1.263 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 17 settembre 2022 nel Lazio, secondo i dati Covid dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 2 morti. Sono stati 10.618 i tamponi, eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 4.618 molecolari e 6.000 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 11,8%.  

Si registrano 2 decessi: 1 in provincia di Parma (un uomo di 90 anni); 1 a Modena (una donna di 91 anni). Non si registrano decessi nelle province di Piacenza, Reggio Emilia, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini e nel Circondario Imolese. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 17.979. 

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 21 (invariati rispetto a ieri), l’età media è di 63,7 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 612 (-14 rispetto a ieri, -2,2%), età media 74,7 anni. 

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna, con 207 nuovi casi su un totale dall’inizio dell’epidemia di 376.693, seguita da Modena (173) e Reggio Emilia (162), poi Parma (138); Ravenna (132) e Rimini (121); quindi Ferrara (86), Cesena (71), Piacenza (66) e Forlì (65). 

In isolamento domiciliare 15.139 persone. 

TOSCANA – Sono 819 i nuovi contagi da covid in Toscana secondo il bollettino di oggi, 17 settembre. Si registrano inoltre altri 2 morti. 139 i casi confermati con tampone molecolare e 680 da test rapido antigenico registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 1.389.951 dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 1.299.299 (93,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 793 tamponi molecolari e 5.410 tamponi antigenici rapidi, di questi il 13,2% è risultato positivo. Sono invece 1.367 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 59,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 79.936, +0,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 178 (stabili rispetto a ieri), di cui 8 in terapia intensiva (2 in più). Oggi si registrano 2 nuovi decessi: 2 donne, con un’età media di 87,5 anni. 

 

FLASH

Le ultime

Ministero del Mare, le imprese vogliono le mani libere

(Adnkronos) - “Non siamo affezionati ai nomi o agli slogan, ma preferiamo guardare alla sostanza. Se l’istituzione di...

Forse ti può interessare anche