Dischi in bioplastica, la musica amica dell’ambiente
D

La striscia

(Adnkronos) – Un’alternativa al vinile a base di zucchero potrebbe contribuire a decarbonizzare l’industria musicale, almeno secondo il suo sviluppatore. La Evolution Music, con sede nel Regno Unito, afferma che la sua bioplastica può essere utilizzata per realizzare dischi: dal punto di vista sonoro e dell’equalizzazione – sottolineano dall’azienda – la musica registrata sui dischi in bioplastica è indistinguibile rispetto ai classici vinili. In più, in questo modo etichette ed artisti possono evitare di usare la plastica senza dover modificare i macchinari o i processi di produzione esistenti degli stabilimenti di stampa dei dischi. 

FLASH

Le ultime

Meloni, parole d’ordine per l’agricoltura: sovranità, sostenibilità, qualità

“Questo evento - interviene Giorgia Meloni al Villaggio Contadino di Coldiretti a Milano - si rinnova in momento difficile...

Forse ti può interessare anche