Iran, notte di proteste per Mahsa Amini: bloccati Instagram e WhatsApp
I

La striscia

(Adnkronos) – Ancora una notte di proteste in Iran per chiedere giustizia per Mahsa Amini, la ventiduenne morta dopo essere stata arrestata dalla polizia morale di Teheran per aver indossato il velo islamico in modo scorretto. Mentre le strade della capitale si riempiono di manifestanti, le autorità hanno deciso di limitare l’accesso a Instagram e WhatsApp. Lo rende noto NetBlocks sottolineando che si tratta della maggiore restrizione ai social media a livello nazionale dal 2019, quando l’accesso a Internet è stato limitato nel mezzo delle proteste per il carburante.  

NetBlocks ha segnalato un’interruzione quasi totale del servizio Internet in alcune zone della provincia del Kurdistan nell’Iran occidentale, dove era nata Amini, e nella capitale Teheran, dove la giovane è stata arrestata. 

FLASH

Le ultime

Cipro in campo per il ripopolamento dei grifoni

(Adnkronos) - Cipro ha liberato otto grifoni, nel tentativo di incrementare una popolazione un tempo fiorente e ora criticamente...

Forse ti può interessare anche