Midterm Usa 2022, ora 49 a 48 per repubblicani al Senato: tre stati saranno decisivi
M

La striscia

(Adnkronos) – Con la vittoria di Ron Johnson in Wisconsin si è a 49 a 48 per i repubblicani nella conta dei seggi assegnati al Senato dopo le elezioni midterm Usa 2022. Per sapere le sorti di questa accanita battaglia per il controllo del Senato si devono quindi aspettare risultati decisivi in Nevada e Arizona. Mentre per la Georgia, anche questa controllata dai democratici, si dovrà aspettare il ballottaggio del 6 dicembre, dal momento che il senatore democratico Raphael Warnock e lo sfidante repubblicano Herschel Walker, da ore bloccati in un accanito testa a testa, non hanno raggiunto il 50% dei voti. 

Nell’ipotesi che siano confermate le attuali percentuali, che danno i democratici vincenti in Arizona e i repubblicani in Nevada, per decidere le sorti del Senato si dovrà aspettare quasi un mese, proprio come successe nel 2020 quando alla fine in Georgia vinsero i due candidati dem assicurando così ai democratici il controllo della Camera alta, solo grazie al voto decisivo della vice presidente Kamala Harris. 

La vittoria di Johnson in Wisconsin ha riacceso le speranze dei repubblicani, che hanno perso il seggio in Pennsylvania con la vittoria del democratico John Fetterman, principalmente in Nevada dove Catherine Cortez Masto, la prima senatrice ispanica dello stato, si trova indietro di un paio di punti rispetto allo sfidante repubblicano, Adam Paul Laxatal. Ma i democratici non perdono le speranze visto che si devono ancora scrutinare migliaia di voti per posta, tradizionalmente favorevoli ai dem. Mentre in Arizona il senatore democratico MarK Kelly ha un vantaggio di cinque punti sullo sfidante repubblicano Blake Gates Masters, ma lo spoglio delle schede è ancora al 69%. 

 

FLASH

Le ultime

Consigli per aprire un bar di successo

(Adnkronos) - Perché aprire un bar può essere una buona idea   Roma, 28/11/2022 - Tra le attività imprenditoriali che fanno...

Forse ti può interessare anche