9.5 C
Rome
venerdì 9 Giugno 2023
Italiaambiente è partner di Adnkronos

730 nel 2023, quando si fa: modello precompilato, presentazione e scadenze
7

La striscia

(Adnkronos) – Quando si fa il 730 nel 2023? Per la nuova dichiarazione dei redditi è online la versione definitiva del modello 730 e delle relative istruzioni. Il via libera definitivo dell'Agenzia delle Entrate riguarda 730, 730-1, 730-2, 730-3, 730-4, 730-4 integrativo. Tutte le novità e le scadenze, oltre alle istruzioni per la compilazione, si trovano sul sito agenziaentrate.gov.it.730/2023 Che cos'è Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati. Il modello 730 presenta diversi vantaggi. Principalmente, il contribuente non deve eseguire calcoli e ottiene il rimborso dell'imposta direttamente nella busta paga o nella rata di pensione, a partire dal mese di luglio (per i pensionati a partire dal mese di agosto o di settembre); se, invece, deve versare delle somme, queste vengono trattenute dalla retribuzione (a partire dal mese di luglio) o dalla pensione (a partire dal mese di agosto o settembre) direttamente nella busta paga. Inoltre, l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione, in una specifica area del suo sito internet, il 730 già precompilato, a cui si accede utilizzando un’identità SPID (Sistema Pubblico dell'Identità Digitale) o CIE (carta di identità elettronica) o una Carta nazionale dei servizi. 
Chi può presentare il 730
 Possono utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel 2022 hanno percepito: redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (per esempio contratti di lavoro a progetto) redditi dei terreni e dei fabbricati redditi di capitale redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva (per esempio prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente) redditi diversi (per esempio, redditi di terreni e fabbricati situati all’estero) alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (per esempio, i redditi percepiti dagli eredi – a esclusione dei redditi fondiari, d’impresa e derivanti dall’esercizio di arti e professioni). Possono presentare il modello 730, anche in assenza di un sostituto d'imposta tenuto a effettuare il conguaglio, i contribuenti che nel 2022 hanno percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e che nel 2023 non hanno un sostituto d'imposta che possa effettuare il conguaglio. In questo caso nel riquadro "Dati del sostituto d'imposta che effettuerà il conguaglio" va barrata la casella "Mod. 730 dipendenti senza sostituto". 
Modello 730 precompilato
 A partire dal 30 aprile, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei lavoratori dipendenti e dei pensionati il modello 730 precompilato nell’area dedicata del sito internet. 
730/2023, quando si presenta
 Il 730 precompilato deve essere presentato entro il 30 settembre direttamente all’Agenzia delle Entrate o al Caf o al professionista o al sostituto d’imposta. I termini che scadono di sabato o in un giorno festivo sono prorogati al primo giorno feriale successivo. —facilitaliawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Minamol e Sijo dall’India all’Italia per fare gli infermieri: “Opportunità di crescita”

(Adnkronos) - Sono arrivati dall'India in Italia a fine 2009, giovanissimi, lui poco più che 25enne, lei 22enne. E...

Forse ti può interessare anche