30.4 C
Los Angeles
lunedì, Luglio 15, 2024

Attentato Trump, un agente ha provato a fermare il cecchino

(Adnkronos) - Un agente di polizia ha...

Coming out di Ralf Schumacher, su Instagram foto con il compagno

(Adnkronos) - L'ex pilota di Formula Uno...

Attentato Trump, Crooks avrebbe agito da solo: il punto sulle indagini Fbi

(Adnkronos) - Le indagini sull'attentato a Donald...

Liv-ex 1000, segno meno per il quarto mese consecutivo
L

La striscia

(Adnkronos) – Il Liv-ex 1000, l’indice che tiene traccia di 1.000 vini provenienti da tutto il mondo ed è la misura più ampia del mercato comprendendo sette sottoindici che rappresentano i vini più scambiati delle regioni di tutto il mondo (Bordeaux 500, Bordeaux Legends 40, Burgundy 150, Champagne 50, Rhone 100, Italy 100 e Rest of the World 60), è sceso per il quarto mese consecutivo, con i sottoindici della Borgogna che hanno subito il colpo più grande di tutti durante il mese, perdendo il 2,1% durante l’ultimo mese.  Il calo totale dall'ottobre 2022 è stato di -2,6%. Secondo Liv-ex il dato riflette l'impatto della più ampia "tempesta" economica. Il vino italiano, guidato da Barolo e Barbaresco, sembrava uscirne relativamente indenne. L'Italia 100 è l'unico sottoindice in aumento dell'1,1%, con i nomi di spicco Gaja Barbaresco, Bartolo Mascarello e Giacomo Conterno che registrano una forte crescita a due cifre. Gaja Barbaresco 2015 e 2011 sono cresciuti rispettivamente del 17,4% e del 13,2%, mentre il Bartolo Mascarello Barolo 2010 ha registrato una crescita del 13,6%, davanti al Giacomo Conterno Barolo Monfortino Riserva 2010 dell'11,7%. Notizie positive anche per lo Champagne che dopo il crollo di gennaio del 4,3%, è sceso a febbraio solo dello 0,5%. Infatti Liv-ex ha registrato prezzi importanti per Bollinger La Grande Annee 2014, che questo mese è stato il vino con le migliori prestazioni nell'indice Liv-ex 100, con un aumento dell'11,1%, mentre anche vigneron Champagne Jacques Selosse Millesime 2009 è salito (10,1%), seguito da Louis Roederer Cristal Rosé 2008 (6,9%) e Dom Perignon 2005 (6,8%). In calo del -1,8% anche l'indice Rhone 100, mentre il Burgundy 150, che era stato l'unico sottoindice a salire in mezzo a un rallentamento più ampio (sebbene in aumento di un modesto 0,4%, con la Borgogna che rappresentava il 26,5% del commercio totale in valore a gennaio), segna a febbraio la peggiore performance di Liv-ex, in calo del 2,1%.Adnkronos – Vendemmie
 —winewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Vino, a VinoVip Cortina ‘Civiltà del bere’ consegna a Marina Cvetic il Premio Khail 2024

(Adnkronos) - È Marina Cvetic, amministratore unico di Masciarelli Tenute Agricole, la vincitrice del 'Premio Khail 2024', titolo che...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.