17.3 C
Los Angeles
martedì, Marzo 5, 2024

Ucraina, ancora un rimpasto nel comando militare: la decisione di Zelensky

(Adnkronos) - Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky...

Regionali Abruzzo, Meloni in campo per la volata finale: oggi comizio a Pescara

(Adnkronos) - L'imperativo è dimenticare la Sardegna,...

Inter-Genoa 2-1, gol di Asllani e Sanchez: Inzaghi ipoteca scudetto

(Adnkronos) - L'Inter batte il Genoa per...

Educazione alle relazioni a scuola, Valditara nomina Concia: Lega e Fratelli d’Italia attaccano
E

La striscia

(Adnkronos) – Arrivano critiche da Lega e Fratelli d'Italia dopo la nomina di Anna Paola Concia a coordinatrice del gruppo per il progetto 'Educazione alle relazioni' voluto dal ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara. "La scuola non è luogo per le ideologie o per l'indottrinamento. La scuola deve essere libera, luogo di formazione e di confronto per le nuove generazioni. Questo la Lega lo ha chiaro da sempre, come sono chiari i nostri valori, che abbiamo indicato nel programma di Governo. In un anno, la Lega ha saputo offrire risultati concreti per migliorare il mondo della scuola: Valditara ha ottenuto grandi risultati a partire dal rinnovo dei contratti, senza dimenticare il sostegno per le Paritarie e il rilancio dell’Istruzione professionale. Per educare gli alunni ci sono un ministero efficiente e ben guidato, straordinari insegnanti e soprattutto le famiglie. Non c’è bisogno di nomi o soluzioni divisive per educare alle relazioni, soprattutto se rischiano di alimentare polemiche", il commento di Simona Baldassarre, Responsabile del Dipartimento Famiglia della Lega alla nomina. Le fa eco Laura Ravetto, responsabile Pari opportunità della Lega. "Pur riconoscendo la serietà di Anna Paola Concia – sottolinea – la sua nomina è divisiva. Il nostro obiettivo, e quello del ministro Valditara, è da sempre stato quello di restituire alla scuola il ruolo e la dignità che merita. Il ministro sta facendo molto in tal senso così come la Lega è da sempre in prima linea per garantire parità di genere, più sicurezza e maggiore educazione e rispetto nel rapporto uomo-donna. Non a caso ci siamo impegnati – con una proposta di legge depositata alla Camera – per l’introduzione dell’educazione al rispetto nelle scuole con particolare attenzione per i diritti delle donne". "Comprendo lo sconcerto che i numerosissimi elettori di centrodestra ci stanno manifestando in queste ore a proposito della discussa nomina di Anna Paola Concia da parte del titolare del ministero dell'istruzione", dichiara quindi la senatrice di Fratelli d'Italia Lavinia Mennuni. "Posto che il compito della scuola sia prioritariamente di istruire, lasciando la priorità dell'educazione alle famiglie, il timore che ci viene rappresentato è che, inserendo come una delle tre coordinatrici del progetto educare alle relazioni, una personalità come la Concia, che evoca di più l'impegno Lgbtqi+ che quello contro la violenza sulle donne, ingenera il giustificato timore che si possa aprire un varco a quella deriva ideologica della propaganda gender che non deve e non dovrà mai entrare nelle scuole italiane", osserva l'esponente di Fdi.  "Ritengo inoltre che prima di scegliere figure con una così forte caratterizzazione di sinistra si sarebbe potuto e dovuto ricercare nell'ambito del ricco e variegato emisfero culturale, figure certamente più idonee e meno divisive e – sottolinea – soprattutto più in linea con i milioni di elettori di centro destra che ci hanno votato per cambiare ed innovare profondamente anche lo strategico comparto educativo del ministero dell'istruzione". L'invito di Mennuni al ministro Valditara "è di ascoltare il malcontento motivato che sale dal popolo di centro destra e di riconsiderare la nomina della Concia, concentrandosi su quel cambiamento profondo che i milioni di italiani che ci hanno votato vorrebbero anche nel delicato quanto fondante ambito dell'Istruzione". "Bisogna avere pazienza, domani avranno qualcos’altro su cui vomitare odio", replica su X Anna Paola Concia alla critiche piovute sulla sua nomina. —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Pordenone, bimba di 10 anni a scuola coperta dal niqab

(Adnkronos) - A 10 anni arriva in classe coperta interamente dal niqab, il velo islamico che nasconde l'intero corpo...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.