18 C
Los Angeles
mercoledì, Aprile 24, 2024

Ucraina-Russia, Nato: no armi nucleari in Polonia

(Adnkronos) - La Nato non ha intenzione...

Patto di stabilità, via libera Ue alla riforma ma l’Italia non la vota

(Adnkronos) - Per un giorno “abbiamo unito...

Sla, neurologo Silani: “Molto importante formulazione orodispersibile riluzolo”
S

La striscia

(Adnkronos) – La sclerosi laterale amiotrofica “è una malattia neurodegenerativa che conta circa 6 mila pazienti in Italia con 2mila” nuove diagnosi “ogni anno. È una malattia che colpisce la corteccia motoria e il midollo spinale, le cellule motoneuronali, e comporta la perdita di funzione di tutto l'organismo, sia” a livello “degli arti” sia a livello centrale “bulbare, con complicanze respiratorie e di deglutizione. E' intuitivo che la malattia abbia un impatto molto importante sul paziente, ma soprattutto su tutta la famiglia e il caregiver che generalmente è appunto il compagno” o la compagna. Così Vincenzo Silani, direttore dipartimento di Neuroscienze Irccs Istituto auxologico italiano di Milano, commenta all’Adnkronos la disponibilità, in Italia, della prima formulazione orodispersibile di riluzolo. Il nuovo trattamento di Zambon consiste in una sottile pellicola da sciogliere sopra la lingua senza acqua e senza necessità di sforzo muscolare da parte del paziente che è così in grado di assicurare l’assunzione della dose precisa del principio attivo.  L’armamentario terapeutico oggi disponibile per la sclerosi laterale amiotrofica (Sla) è "molto limitato – aggiunge Silani – Questa formulazione orodispersibile è, a mio parere, una tappa molto importante nella terapia di questa malattia. Il riluzolo è l'unica molecola ad oggi approvata per il trattamento della patologia. I dati che si sono accumulati nel tempo non hanno sconfessato il suo ruolo ma, al contrario, l'hanno rinforzato. Il paziente”, che “deve iniziare il trattamento quanto prima possibile”, fino ad oggi, era “costretto, nel corso della malattia, a cambiare il tipo di assunzione – capsule o liquidi – perchè sviluppa disfagia e il passaggio da un tipo di formulazione di riluzolo all’altra è vissuta come una sconfitta. La possibilità di introdurre un tipo di trattamento unico, rappresenta una continuità di trattamento – sottolinea l’esperto – Questo concetto è molto importante per il paziente e per il caregiver che deve aiutare il paziente nell'assunzione farmacologica. La possibilità di aiutare il paziente fin dall'inizio con un'unica formulazione rappresenta sicuramente un vantaggio importantissimo”. A tale proposito, uno studio “relativo per esempio agli elementi che definiscono la preferenza di un tipo di assunzione rispetto a un altro su un certo numero di pazienti, pubblicato alla fine dell'anno scorso, tende a dimostrare – conclude Silani – che la preferenza del paziente va verso una assunzione che non implichi la motilità della lingua stessa". —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Roma, la denuncia: drogata e stuprata dopo appuntamento su social

(Adnkronos) - Una ragazza di 20 anni ha denunciato di essere stata narcotizzata e stuprata da due persone che...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.