19.9 C
Los Angeles
mercoledì, Giugno 19, 2024

Ansiolitici e antidepressivi, nell’ultimo anno li ha usati un italiano su 5
A

La striscia

(Adnkronos) – E' peggiorata la salute mentale degli italiani dopo la pandemia Covid. "Nell’ultimo anno 1 italiano su 5 ha assunto farmaci come ansiolitici, antidepressivi, stabilizzatori dell’umore, antipsicotici, ansiolitici e tranquillanti sono tra i farmaci psicotropi più utilizzati (85,1%). Ad assumerli soprattutto persone anziane". Lo evidenzia il 36esimo Rapporto Italia dell'Eurispes pubblicato oggi che comprende i dati dell'indagine sull'consumo di psicofarmaci degli italiani.  Ai partecipanti alla rilevazione è stato chiesto se nel corso dell’ultimo anno avessero assunto farmaci come ansiolitici, antidepressivi, stabilizzatori dell’umore, antipsicotici. "Il 19,8% (circa 1 su 5) degli interpellati ha assunto farmaci come ansiolitici, antidepressivi, stabilizzatori dell’umore, antipsicotici nel corso dell’ultimo anno, contro l’80,2% di chi non ne ha fatto uso. Sono soprattutto gli anziani (65 anni e oltre) a far registrare le percentuali più alte di assunzione (22,4%). Una maggiore incidenza di consumo di psicofarmaci è stata rilevata tra le donne (il 21,7% contro il 17,8% degli uomini)".   "Ansiolitici e tranquillanti sono tra i farmaci psicotropi più utilizzati anche se con diversa frequenza (85,1%): nello specifico – si legge nel report – ne ha fatto uso il 51,4% qualche volta, il 24,9% spesso, l’8,8% sempre. Seguono, gli antidepressivi (usati complessivamente nel 51,2% dei casi), gli stabilizzatori dell’umore (40,5%) e gli antipsicotici (21,4%)". La spesa media in farmaci. Tra chi ne fa uso, "il 43,8% investe mediamente tra i 31 e i 100 euro mensili per psicofarmaci psicoattivi e terapie correlate. Inoltre, il 41,3% dichiara di spendere meno di 30 euro al mese", conclude il report. I ragazzi "tra i 18 e i 24 anni di età sono i più colpiti per quanto riguarda il verificarsi di sbalzi d’umore (72,7%), sintomi depressivi (71%), crisi di panico (51,2%)", evidenzia l'Eurispes che ha dedicato una sezione dell’annuale indagine campionaria al tema del consumo di psicofarmaci. Il report ha evidenziato le difficoltà emotive e i giovani sono i più fragili. "Nel corso dell’ultimo anno, gli sbalzi d’umore hanno rappresentato uno stato emotivo condiviso dal 60% degli italiani anche se con diverse intensità (qualche volta: 39,7%; spesso: 16,8%; sempre: 3,6%). Diffuse in egual modo l’insonnia (59%) e la sensazione di sentirsi depressi (58,9%)", sottolinea l'Eurispes. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Adinolfi: ”Lite Virzì-Ramazzotti lontana da famiglia radical chic di sinistra”

(Adnkronos) - "Da maschio a maschio Virzì ha tutta la mia solidarietà, da papà però mi viene da dirgli che per...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.