25.9 C
Los Angeles
martedì, Giugno 25, 2024

Euro 2024, Francia-Polonia 1-1: gol di Mbappè e Lewandowski

(Adnkronos) - La Francia non va oltre...

Morte Vera Slepoj, si indaga per omicidio colposo

(Adnkronos) - La procura di Padova ha...

Principessa Anna ricoverata dopo incidente, il marito: “Si sta riprendendo”

(Adnkronos) - Migliorano le condizioni di salute...

Eurispes, da Ai a telepsicologia, digitale è al servizio del benessere mentale
E

La striscia

(Adnkronos) – L'Organizzazione mondiale della sanità ha redatto nel 2013 ed esteso nel 2021 fino al 2030 il 'Comprehensive Mental Health Action Plan 2013-2020', finalizzato a promuovere la prevenzione di rischi connessi alla salute psicologica degli esseri umani. "Ridurre il livello di disagio psicologico e di disturbi mentali nella popolazione ha ricadute positive sull'intero Paese, sia in termini di interazione sociale sia a livello di produttività e resilienza del sistema nazionale. Il crescente intervento delle tecnologie digitali nella relazione tra paziente e professionista da una parte facilita l'incontro di domanda e offerta, dall'altra (come nel caso dell'intelligenza artificiale) consentono la temporanea sostituzione di uno dei due soggetti". Lo evidenzia il 36.esimo Rapporto Italia dell'Eurispes, pubblicato oggi. "Le tecnologie digitali – indica il report – richiedono un cambiamento di passo della società verso un futuro iperconnesso e interconnesso. Tuttavia, non si deve determinare una stasi delle istituzioni pubbliche".  "Come indicato dal rapporto Unicef (La condizione dei bambini nell'Unione europea nel 2024) – ricorda l'Eurispes – 11 milioni di infanti e giovani nei vari Paesi dell'Ue soffrono di disagi connessi al benessere mentale. La concentrazione più rilevante è nella popolazione tra i 15 e i 19 anni, che manifesta malesseri come ansia e depressione. Se da una parte la ragione di questo malessere deriva proprio dall'uso delle tecnologie, dall'altra la tecnologia potrebbe permettere uno sviluppo sano a ogni giovane individuo nel nostro Paese". L'ingresso dell'Ai "sembra cambiare radicalmente le possibilità di prevenzione e cura dei disagi mentali", scrive l'Eurispes. "Da una parte consente la creazione di interfacce digitali dialogiche che, comunicando via chat o via voce, sono in grado di 'ascoltare' e 'supportare' gli individui in momenti di fragilità. Questi strumenti consentono di riconoscere lo stato mentale e facilitare la connessione con professionisti che possano supportarli nel breve o lungo periodo". Ma sempre nel report vengono evidenziate le criticità: "A questi benefici si accostano da una parte il rischio di dipendenza dall'intelligenza artificiale, fino al bisogno dell'utente di trovare sostegno in ogni decisione; dall'altra, il rischio connesso sia alla privacy dell'individuo sia alla conformazione degli algoritmi e alle modalità della macchina di apprendere ed elaborare le informazioni". —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

FLASH

Le ultime

Caldo ma non troppo, -25% chiamate al 118 in ultime 3 settimane

(Adnkronos) - Se la prima ondata di calore ha appena arroventato parte dell'Italia per qualche giorno, in gran parte...

Forse ti può interessare anche

Ricevi il notiziario ogni mattina nella tua casella di posta. La tua biodiversità quotidiana!

Italiaambiente24: un luogo, la sintesi. Dal lunedì al venerdì.

Grazie per esserti iscritto a Italiaambiente24!

A partire dalla prima edizione utile, riceverai il notiziario nella tua casella di posta.